Guglielmo Epifani a maggio 2021 a una manifestazione dei lavoratori Whirlpool (UmagoE)
Guglielmo Epifani a maggio 2021 a una manifestazione dei lavoratori Whirlpool (UmagoE)

Roma, 7 giugno 2021 - Lutto nel mondo della politica e del sindacato: è morto a 71 anni, dopo una breve malattia, l'ex leader della Cgil ed ex segretario del Pd Guglielmo Epifani. Attualmente era deputato di Liberi e Uguali.

Nato a Roma nel 1950 da genitori di origine campana, socialista, nel 1979 incomincia la sua carriera di dirigente sindacale con l'incarico di segretario generale aggiunto della categoria dei lavoratori poligrafici e cartai. Vice di Sergio Cofferati dal 1994 al 2002, a seguito della conclusione del mandato di Cofferati, diviene segretario generale della Cgil fino al 2010. Alle elezioni politiche italiane del 2013 viene candidato alla Camera dei deputati come capolista del Partito Democratico, venendo eletto deputato della XVII Legislatura.L'11 maggio 2013 è stato nominato, in seguito alle dimissioni di Pier Luigi Bersani, segretario del Partito Democratico fino alle elezione a leader dem di Matteo Renzi il 15 dicembre seguente. Il 25 febbraio 2017 segue Pier Luigi Bersani nell'addio al Pd e aderisce ad Articolo 1-Movimento Democratico e Progressista.

Le reazioni

Appena si è diffusa la notizia sono arrivati i messaggi di cordoglio di molto leader politici e sindacali. "Ciao Guglielmo, uomo forte, gentile, colto, paziente e intransigente. Un dolore per tutti noi, e siamo tanti, che ti abbiamo voluto un grande bene", ha scritto su twitter il ministro della Cultura, Dario Franceschini.

"Sconvolge e addolora la scomparsa di Guglielmo Epifani, un signore della politica come ce ne sono pochi. Esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia da parte di tutta la comunità di Italia Viva", così in una nota il presidente dei senatori di Italia Viva, Davide Faraone

"L'improvvisa scomparsa di Epifani è un immenso dolore. Mi stringo alla moglie, agli amici, a tutta la sua Cgil. Guglielmo ha difeso per tutta la vita lavoratrici e lavoratori, prima nel Sindacato poi in Parlamento. La sua lezione morale e politica rimarrà sempre con noi",  scrive su twitter Stefano Fassina.

Guglielmo Epifani "era una persona colta, decisa, gentile. Ha fatto la storia dei nostri sindacati e del Partito democratico". Così il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri.

 

Mario Draghi

«La vita di Guglielmo Epifani è stata un esempio di partecipazione democratica e impegno sociale, sempre al servizio dei lavoratori e dei più deboli. La sua gentilezza, integrità e passione civile resteranno a lungo nei ricordi di tutti. Alla moglie Maria Giuseppina vanno le più sentite condoglianze mie e del governo». Così, in una nota, il presidente del Consiglio Mario Draghi.

Romano Prodi

"La scomparsa di Guglielmo Epifani mi addolora profondamente. Era persona di alto livello intellettuale e di squisita gentilezza personale. Insieme abbiamo collaborato per molti anni, in modo sempre concreto e costruttivo. Unisco il mio cordoglio a quello dei suoi cari, insieme ai tantissimi che gli hanno voluto bene". Così Romano Prodi.

Riccardo Gentiloni

"Ricordo Guglielmo Epifani, una vita per il sindacato, e la sua saggezza in uno dei momenti più difficili della storia del Pd". Lo scrive via social il commissario europeo all'Economia Paolo Gentiloni.

Sergio D'Antoni

"Mi dispiace davvero molto la scomparsa improvvisa di Guglielmo Epifani. E' stato un sindacalista intelligente ed equilibrato, un interlocutore corretto che ho conosciuto ed apprezzato in particolare quando guidai la Cisl negli anni novanta. Guglielmo era una persona perbene, che anche nel suo successivo impegno politico ha sempre portato le sue idee libere, il suo contributo con umilta' e competenza. Voglio esprimere le mie condoglianze alla sua famiglia, alla Cgil ed agli amici di Liberi ed Uguali". Così Sergio D'Antoni ex segretario generale della Cisl ricordando la figura di Guglielmo Epifani