Montevarchi : trovato in possesso di svariati grammi di cocaina e hashish

Arrestato dai Carabinieri per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio

carabinieri
carabinieri

Arezzo, 4 gennaio 2024 – I Carabinieri del Radiomobile della Compagnia di San Giovanni Valdarno nell’ambito dei controlli finalizzati a contrastare i reati in materia stupefacenti, hanno arrestato un ventiseienne di origini Albanesi, regolarmente presente sul territorio nazionale, colto in possesso di sostanze stupefacenti in quantitativi tali da presumere che le stesse detenendo ai fini di spaccio.

Continua incessantemente il controllo delle aree maggiormente sensibili al fenomeno dello spaccio di sostanza stupefacente da parte dei Carabinieri della Compagnia di San Giovanni Valdarno. L’odierna operazione si è svolta nel pieno Centro abitato di Montevarchi, dove gli uomini dell’Arma hanno notato l’atteggiamento guardingo dell’uomo, che alla vista dei militari tentava di cambiare strada per evitare eventuali controlli. Decidevano quindi di fermalo e sottoporlo a perquisizione personale trovandolo in possesso di cinque dosi di cocaina e due dosi di hashish, confezionate in bustine di cellophane e pronte per essere cedute.

Visto quanto rinvenuto, si decideva di proseguire le ricerche anche presso l’abitazione del fermato ed infatti, anche a casa sua, veniva rinvenuto l’occorrente per la preparazione delle dosi di stupefacente ed altre dosi di cocaina già confezionate e pronte per la vendita.

Di fronte ad un siffatto quadro indiziario, scattava inevitabilmente l’arresto dell’uomo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina e hashish. Lo stupefacente è stato sequestrato, e verrà sottoposto alle previste analisi chimiche, dalle quali sarà possibile determinare l’intensità del principio attivo, e la sua pericolosità.

Quanto sopra, nel rispetto dei diritti delle persone indagate, da ritenersi presunte innocenti in considerazione dell’attuale fase del procedimento - indagini preliminari - fino ad un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile, ed al fine di assicurare il diritto di cronaca costituzionalmente garantito.