La moto distrutta nell'incidente accaduto nella serata di venerdì a Arezzo
La moto distrutta nell'incidente accaduto nella serata di venerdì a Arezzo

Firenze, 1 agosto 2020 - E' stato un venerdì 31 luglio tragico sulle strade della Toscana. Quattro incidenti mortali in poche ore disseminati tra Carrara, Grosseto, e l'Aretino, dove due sono state le vittime in due diversi scontri. In tutti gli incidenti le forze dell'ordine indagano sulla dinamica, in una giornata che è stata caratterizzata da molto traffico per il primo grande esodo verso le località di villeggiatura. In mattinata il primo incidente mortale nel tratto aretino dell'autostrada del Sole, in direzione Bologna, tra i caselli di Monte San Savino e Arezzo.

Lo scontro è stato tra un furgone e un camion. Qui ha perso la vita un ragazzo di 24 anni originario della provincia di Monza e Brianza, che era alla guida del furgone. E' stato soccorso, ma per lui non c'è stato niente da fare.

Nel pomeriggio due incidenti mortali in cui sono rimasti coinvolti due motociclisti. Il primo tra Marina di Grosseto e Grosseto, sulla provinciale delle Collacchie: un 39enne di Marina di Grosseto in scooter stava andando verso la località marittima, in questo periodo molto frequentata dai turisti, quando si è scontrato frontalmente con un bus del servizio extraurbano che andava verso Grosseto. Fatale l'impatto per Riccardo Rossini, 39 anni.

L'altro incidente è avvenuto a Carrara. Qui un motociclista, Lorenzo Rossi, 38 anni, di Carrara è finito contro un muro. Un impatto fatale nonostante i soccorsi. Sembra stesse facendo un giro di prova con il mezzo. Un quarto incidente mortale è avvenuto nel tardo pomeriggio a Arezzo. Un motociclista, Enrico Occhini, 33 anni, padre di una bambina, è morto nello scontro fra il suo mezzo e una Ford Focus che veniva dalla direzione opposta con due persone a bordo sulla statale 73.