Sarà la mensa della scuola a fornire oggi il pranzo al sacco durante la visita virtuale dei bambini al museo
Sarà la mensa della scuola a fornire oggi il pranzo al sacco durante la visita virtuale dei bambini al museo

BORGO SAN LORENZO, 15 Aprile 2021 - Gita virtuale , pranzo al sacco vero. Per regalare almeno un po’ d’atmosfera ai bambini. È l’idea decisamente originale che arriva dall’istituto comprensivo di Borgo San Lorenzo. Stamani i ragazzi delle classi quarte della scuola primaria parteciperanno alla gita rigorosamente via web: il CodyTrip al museo Marino Marini di Firenze. Ai bei tempi i bambini si sarebbero svegliati prima del solito entusiasti, avrebbero indossato lo zainetto del tempo libero e si sarebbero diretti in treno verso il centro di Firenze. Tutto rimandato al post pandemia. Adesso non resta che fare la gita online. È comunque un’esperienza interessante e divertente per i piccini. Di questi tempi, del resto, è già un successo poter andare a scuola!


E il pranzo al sacco? "Verrà fornito dalla mensa scolastica e sarà consumato osservando le misure anti-Covid – si legge nella comunicazione data alle famiglie – Il pranzo a sacco rientra tra le finalità della gita online, per rendere l’esperienza più verosimile possibile".
Qualche genitore è rimasto perplesso: "Che senso ha consumare il pranzo al sacco? Siamo arrivati alla farsa". Ma non tutti la pensano così: "E’ solo un modo per fare una cosa diversa… Del resto, a questi bambini sono stati tolti i compleanni, i giochi a casa degli amichetti, le gite… Non ci vediamo niente di male a movimentare un po’ la giornata".


«Le gite sono vietate e dunque le docenti hanno deciso di far partecipare i loro alunni a questo innovativo percorso multisensoriale", spiega la dirigente dell’istituto comprensivo di Borgo San Lorenzo Rita Trocino. Ecco che i bambini "viaggeranno in treno grazie agli strumenti online", passeggeranno virtualmente lungo le strade del centro fiorentino ed esploreranno poi il museo Marini "giocando con le voci, i suoni, le mani ed il corpo". Addirittura, il percorso potrà proseguire da casa, insieme ai genitori.
La gita finirà infatti alle 19. "Nell’ottica di ricreare l’atmosfera della giornata fuori da scuola è organizzato il pranzo al sacco – sorride la preside – Sarebbe stato previsto un menu tipicamente fiorentino, ma non è possibile organizzarlo. Accontentiamoci. Al momento, questo è il migliore dei mondi possibili".