Roma, 16 gennaio 2020 – Un’edizione che non si limiterà a raccontare l’innovazione, provando invece a diventarne protagonista. Si avvicina Bto, ovvero Buy Tourism Online, evento leader in Italia sull'abbinamento fra viaggio, mercato on line e tecnologie più avanzate applicate al settore turistico. Il 12 e 13 febbraio, la Stazione Leopolda di Firenze ospiterà due giornate di incontri e workshop dedicati agli operatori del settore ispirati quest’anno dall’Onlife Manifesto della Commissione Europea, con protagonisti i nuovi trend in materia di ricerca scientifica e innovazione tecnologica applicate al viaggio.

Molti gli appuntamenti dedicati al rapporto tra tecnologia e dimensione umana con tante curiosità: un’installazione multimediale che proporrà immagini e musica legati al riconoscimento facciale di chi passa davanti, dirette Facebook a 360 gradi e ancora la possibilità d’interazione diretta fra uomo e macchine attraverso uno speciale microchip. Sempre sul tema, è prevista poi la tavola rotonda “Travel onlife e la civiltà delle (nuove macchine)” con Giovanni Boccia Artieri e Stefano Quintarelli.

A Firenze arriveranno alcuni tra i più importati protagonisti del settore: da Google a Booking.com, da Hospitalitynet a TripAdvisor, da OpenTable a Just Eat, da Apple Academy a Fareportal. Confermati anche brand di riferimento nel mercato nazionale e internazionale come Best Western Italia, Marriott e Accor Hotel, insieme alle più importanti associazioni italiane. Infine tante eccellenze in campo formativo e nella ricerca, a partire ovviamente da quelle toscane come la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, l'Università di Firenze e Campus Lucca.

Grande attenzione sarà riservata al tema della sostenibilità applicata al viaggio, con un focus sugli strumenti digitali di gestione e tante innovazioni recenti. Fra queste, il progetto di BWH Hotel Group che ha portato all’installazione di Seabin in alcune località balneari italiane per raccogliere fino a 2 tonnellate di rifiuti di plastica e microplastica in 12 mesi. Accor parlerà invece di Planet 21, progetto con cui sensibilizza i propri ospiti, impegnandosi a piantare un albero ogni minuto grazie al risparmio su acqua e corrente. Infine, il motore di ricerca Skyscanner spiegherà come ha convinto 10 milioni di viaggiatori a scegliere voli a minor impatto di CO2.

A presentare le novità di Bto sono stati oggi, al Binario F di Roma, l’assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo, il membro della giunta della Camera di Commercio di Firenze Claudio Bianchi, il direttore di Toscana Promozione Turistica Francesco Palumbo ed il direttore di Bto 2020 Francesco Tapinassi.

«La stagione 2019 ha registrato oltre 95 milioni di presenze in Toscana, anche se abbiamo difficoltà ad avere dati certi – ha detto l’assessore Stefano Ciuoffo – e anzi continuiamo a far presente che questo è un problema. È difficile fare strategie precise basandosi su numeri parziali e stime. La Regione va comunque avanti nella scelta di investire con forza nel turismo e nelle innovazioni che lo riguardano. Continuare a scommettere sul mercato on line è fondamentale per raggiungere sempre nuove fette di pubblico». «Con il digitale una parte importante della promozione turistica avviene proprio attraverso i viaggiatori – ha proseguito Francesco Palumbo – e dobbiamo considerare che 55 milioni di italiani usano 6 ore al giorno gli strumenti internet: stiamo parlando di nove italiani su dieci che dedicano metà della loro giornata a navigare on line. Ecco perché è fondamentale che le aziende turistiche si organizzino con materiali, messaggi mirati e videogiochi a tema, come quello recentemente promosso dagli Uffizi». «Ormai Bto è diventata un momento rituale che chi opera nel settore del turismo non può perdere – ha detto Claudio Bianchi – permette di fare il punto sulla situazione presente e sul futuro. Quest’anno lanceremo ancor più la dimensione esperienziale che rappresenta la nuova frontiera del viaggio».

Bto è un marchio di proprietà di Toscana Promozione Turistica e Camera di Commercio di Firenze. L’organizzazione è invece affidata a Toscana Promozione Turistica, PromoFirenze, azienda speciale della Camera di Commercio di Firenze e Fondazione Sistema Toscana.  

Lisa Ciardi