Brunello Cucinelli
Brunello Cucinelli

Roma, 5 febbraio 2021 - "Sei anni fa a una manifestazione di Pitti moda a Firenze ho fatto un sondaggio tra i partecipanti per chiedere chi avrebbe
voluto Mario Draghi alla presidenza della Repubblica, ebbene fu un vero plebiscito, con tanto di applauso finale". Lo afferma al 'Messaggero' Brunello Cucinelli che, con la sua azienda di moda è tra i grandi nomi del made in Italy nel mondo. "Ne parlai anche con lui che, come tutti ora sanno, vive qui a Città della Pieve" (in provincia di Perugia n.d.r.), "non lontano dalla mia azienda, per vederne la reazione. Saresti un ottimo presidente, dissi, e lui, schivo, si schermì, mentre la moglie Serenella sorrise: ci vogliamo solo un po' riposare, ci sono i nipoti a cui badare, altre cose da fare".

Vi siete sentiti ultimamente? "No, ma Draghi sa quanto lo stimo e sono davvero contento che abbia assunto questa grande responsabilità. E' persona riservata, seria, con una qualità umana rara e con un garbo, che è tutto italiano., lo sottolineo volentieri. Rappresenta la cultura di questo Paese, la sua tradizione, i valori più alti, come testimonia del resto tutta la sua attività".

E' legato a Città della Pieve? "Certamente, qui si vive bene, senza tensioni, in maniera semplice. Si lavora, si crea, si produce, senza far rumore" risponde Cucinelli. "Mario è la persona giusta, mi auguro solo che lo facciano lavorare per mettere in piedi un governo serio, preparato, in grado di riportare l'Italia dove merita. Certo l'incarico assegnato a Draghi capita in un momento davvero difficile, ma saprà affrontare la situazione con forza e grande coraggio. Il suo carattere è così".