Trasporto farmaci
Trasporto farmaci

Terni, 28 marzo 2020 – In questo momento segnato dall’emergenza Coronavirus, in cui si è costretti a rimanere in casa per limitare il più possibile la diffusione del virus, a pagare il prezzo più alto sono le persone ammalate che hanno bisogno di farmaci e, impossibilitate, non riescono ad andare a prenderli. Una situazione di difficoltà che ha visto subito impegnati gli ‘angeli’ sulle due ruote del Motoclub vigili del fuoco di Terni, che si sono immediatamente attivati in aiuto ai malati di sclerosi multipla nell’emergenza Coronavirus.

I motociclisti si sono recati negli ospedali di Terni e Orvieto per prendere dei farmaci importantissimi, di cui queste persone hanno un grande bisogno. E così, dopo aver prelevato i farmaci per conto dell’Aism, l’Associazione italiana sclerosi multipla, hanno svolto sei consegne nelle due città e poi a Narni, Baschi e Campello sul Clitunno. Il servizio è svolto da una decina di soci del motoclub, pompieri e non, che a turno faranno le consegne, in assoluto rispetto del decreto governativo per l’emergenza legata al Covid-19 e al codice della strada. «Ci preme sottolineare - spiega una nota del Motoclub – il completo appoggio del comando provinciale dei vigili del fuoco di Terni all’iniziativa, svolta dai vigili fuori dal servizio in turno libero in modo completamente volontario». «Ogni qualvolta ce ne sarà bisogno - prosegue la nota – anche più volte a settimana, noi ci saremo, perché aiutare il prossimo è nel nostro dna e mai come in questo momento c'è bisogno di solidarietà e rispetto per le persone in difficoltà». L’amicizia, il coraggio, l’impegno per tutti coloro sono in difficoltà contraddistinguono da sempre i Vigili del Fuoco, e la loro attività ogni giorno, anche quando non sono in  servizio, ma sono sempre pronti ad aiutare chi ha bisogno. In concomitanza di questa emergenza sanitaria che sta coinvolgendo tutta la nazione, questo servizio del Motoclub vigili del fuoco di Terni, dei veri e propri angeli sulle due ruote a servizio della popolazione in difficoltà,  risulta più che mai importante ed essenziale. Grazie a loro infatti, le persone ammalate di sclerosi multipla, sia a Terni che a Orvieto, così come a Narni, Baschi e Campello e sul Clitunno, hanno potuto ricevere a casa i farmaci di cui hanno un grande bisogno.

Maurizio Costanzo