Due volanti della Polizia sono state accerchiate da giovani scalmanati
Due volanti della Polizia sono state accerchiate da giovani scalmanati

Firenze, 17 ottobre 2021 - E’ in atto una escalation di violenza che sembra non aver più rispetto per nulla e per nessuno. I cattivi maestri non mancano, le immagini delle televisioni e dei social rappresentano ormai troppo spesso il peggio di quanto una società che si definisce civile riesce a dare. E i pretesti non mancano mai, complici l’abuso di alcol, il senso di impunità che pervade bande di facinorosi e una rabbia profonda che si insinua in caratteri deboli. E così si arriva a un bruttissimo episodio che si è verificato ieri notte, verso mezzanotte e mezzo, in via de’ Pucci.
 

Un gruppo di una ventina di giovani, parecchi anche minorenni, ha ingaggiato con gli agenti di due volanti una violenta resistenza fino a scontrarsi con i poliziotti, tra cui una donna. Poi, quando gli aggressori che avevano circondato gli agenti per consentire la fuga dei complici hanno sentito le sirene delle volanti mandate in aiuto ai colleghi, i giovani facinorosi e violenti, si sono dispersi nelle stradine laterali. Tutto era cominciato da un normale controllo di polizia attivato dal 113 per un allarme scattato in un negozio di pelletteria in via dè Pucci, vicino al Duomo. Tre o quattro ragazzini stavano litigando tra loro quando uno di questi ha preso a calci il bandone del negozio facendo scattare l’allarme. Sono arrivati gli agentii delle volanti ed è scoppiato il putiferio.

Due gli agenti feriti: una poliziotta ha riportato la frattura di un dito e ha avuto una prognosi di 25 giorni, colpita anche al torace e in faccia; un collega ha subito un trauma cranico e varie contusioni e ha avuto 5 giorni di prognosi. Bloccati e identificati un 17enne, fiorentino, denunciato per resistenza alla procura dei Minori, poi riconsegnato ai genitori, e un 24enne, anche lui fiorentino, che come l’altro ha fatto resistenza agli agenti che lo volevano identificare. Secondo una ricostruzione della questura, si trattava di un gruppetto di quasi una decina di ragazzi. Gli agenti hanno iniziato a identificarli ma uno di loro, il 17enne poi denunciato, ha tentato di allontanarsi: quando un poliziotto lo ha avvicinato ha opposto resistenza e, nel frattempo, sono accorsi altri giovani dalla via vicina i quali hanno ostacolato l’operazione di accertamento della polizia. In tutto si erano radunati una ventina di giovani e sono stati inviati rinforzi dalla questura. C’è chi ha scalciato, chi ha colpito i poliziotti in momenti concitati. Alla fine tranne i due giovani bloccati, gli altri sono scappati. Con le telecamere della strada e le testimonianze, anche dei passanti, la questura sta procedendo all’identificazione di tutto il gruppo.
 

Amadore Agostini