5 gennaio 2024, buon compleanno a Christian De Sica: 73 anni da eterno ragazzo

Figlio d'arte che si è fatto da solo

Christian De Sica (foto Ansa)

Christian De Sica (foto Ansa)

Firenze, 5 gennaio 2024 – Spegne oggi 73 candeline l'eterno ragazzo dello spettacolo italiano: Christian De Sica che calca le scene da quasi 50. Nato a Roma il 5 gennaio del 1951 è il secondo figlio del grande De Sica e di Maria Mercader. Legatissimo al fratello maggiore, il musicista Manuel, del padre ha tutto: presenza fisica, bella voce tenorile, simpatia contagiosa, talento da attore, ed è proprio il padre ad aprirgli le porte del cinema. Poi l'amico di famiglia Roberto Rossellini gli offre una particina nel suo "Blaise Pascal" per la tv. Intanto guardano a lui altri registi come Pasquale-Festa Campanile, Duccio Tessari ma sarà il ruolo di Giovannino, nel film di Paolo Nuzzi, a dargli nel 1976 un Premio David Speciale. Due anni prima era scomparso il padre Vittorio, lasciandogli in eredità molti debiti di gioco, un complesso ménage familiare, un ingombrante e modello artistico. Testardo, il giovane De Sica prosegue la sua carriera tra cinema ("Bordella" di Pupi Avati è la sua migliore performance) e varietà (suo maestro Antonello Falqui). Nel 1980 sposa Silvia Verdone, sorella del compagno di studi Carlo, e l'anno successivo partecipa al terzo successo del cognato con "Borotalco". Nel 1983 Carlo Vanzina diventa re del box office con "Sapore di mare" e "Vacanze di Natale": in entrambi Christian emerge in un coro di futuri beniamini del pubblico da Jerry Calà a Claudio Amendola. Con quel remake travestito di "Vacanze d'inverno" (1959, Camillo Mastrocinque), De Sica inaugura la stagione dei "cinepanettoni": spesso in coppia con Massimo Boldi, il filone resiste da quasi 40 anni e fino al 2010 con la serie "Natale a….", e mantiene saldamente la testa del box office nazionale delle feste. Ma Christian De Sica ha pazientemente costruito una personalità artistica anche molto più sfaccettata: da regista , da attore consumato, cantante confidenziale, mattatore in teatro, showman televisivo. Oggi è un'icona popolare e anche per questo il suo compleanno è speciale nel 2024: in fondo è la festa di un artista che si è fatto da solo, ma anche quella di una generazione di italiani. Nasce oggi Umberto Eco nato il 5 gennaio del 1932 ad Alessandria. Critico, saggista, scrittore e semiologo di fama internazionale, autore di opere capolavoro come Il Nome della Rosa e Il Pendolo di Foucault. Ha detto: “Oggi per controbattere un’accusa non è necessario provare il contrario, basta delegittimare l’accusatore”.