Romeo e Giulietta con la regia di Gigi Proietti apre la stagione del Teatro Petrarca

Al via stasera il cartellone aretino: in arrivo nove titoli per un totale di sedici appuntamenti nati dalla collaborazione tra la Fondazione Toscana Spettacolo onlus, la Fondazione Guido d’Arezzo e il Comune

romeo e giulietta

romeo e giulietta

Arezzo, 1 novembre 2023 – Il Romeo e Giulietta di William Shakespeare, per la regia di Gigi Proietti apre la stagione 2023/24 del Teatro Petrarca di Arezzo. Da stasera in arrivo nove titoli per un totale di sedici appuntamenti nel cartellone che nasce dalla collaborazione tra la Fondazione Toscana Spettacolo onlus, la Fondazione Guido d’Arezzo e il Comune. Anche per questa stagione Arezzo ospiterà alcuni tra gli spettacoli e i nomi più interessanti della prosa e della danza nazionale: dal debutto appunto con il Romeo e Giulietta firmato Gigi Proietti a Stefano Massini, da Andrea Pennacchi a Vanessa Incontrada, da Alessio Boni al Nuovo Balletto di Toscana. Torna anche la Stagione off/Rassegna Z generation, dedicata alle nuove generazioni, a cura di Officine della

Cultura. Cinque appuntamenti tra febbraio e aprile al Teatro Pietro Aretino. «Tornano la prosa e la danza al Teatro Petrarca. Anche per questa stagione – commenta il sindaco e presidente della Fondazione Guido d’Arezzo Alessandro Ghinelli - il pubblico potrà apprezzare un programma

ricco e vario con una scelta che spazia dal teatro classico a quello contemporaneo al balletto. Il cartellone arricchirà l’offerta culturale ed artistica che la città si appresta a vivere nei prossimi mesi nel suo splendido teatro, palcoscenico prestigioso calcato negli anni da grandissimi artisti». La stagione si apre stasera e in replica domani alle 21 come per tutti gli spettacoli, con Romeo e Giulietta di William Shakepseare, per la regia di Gigi Proietti. Con queste parole Gigi Proietti presentava l’ultima versione del suo Romeo e Giulietta. «C’è

un lato positivo nel tempo che passa: si può guardare indietro,

cambiare prospettiva, qualche volta tornare sui propri passi. Nel

caso di un testo, il ritorno è una possibilità per rivedere e sviluppare intuizioni e pensieri rimasti inespressi, scartati a favore di altri per mancanza di sintonie, di tempo, di coraggio. Ho amato

molto la prima versione di Romeo e Giulietta e amo molto questo nuovo allestimento, simile ma diverso». «Lo spettacolo Romeo e Giulietta di William Shakespeare, per la regia di Gigi Proietti, che apre la Stagione del Petrarca è in perfetta sintonia con gli indirizzi istituzionali di Fondazione

Toscana Spettacolo nella collaborazione con i teatri della nostra regione – commenta la direttrice Patrizia Coletta -: offrire ‘la possibilità per rivedere e sviluppare intuizioni e pensieri rimasti inespressi, scartati a favore di altri per mancanza di sintonie, di tempo, di coraggio’, come affermava lo stesso Proietti».