L’inizio del 2024? Si fa al museo. Tante occasioni per scoprire l’arte

Domenica 7 gennaio ingresso gratis al Museo archeologico di Firenze e alle quattro Ville Medicee

L’inizio del 2024? Si fa al museo. Tante occasioni per scoprire l’arte

Marco Angelo Tartufari storico dell’arte e direttore del museo San Marco di Firenz

Molti musei della direzione regionale della Toscana saranno aperti per Capodanno ed l’Epifania. Gratis l’ingresso domenica 7 gennaio per l’iniziativa "Domenica al museo". A Firenze, Prato e provincia saranno aperti il 1°, 6 e 7 gennaio il Museo Archeologico nazionale, il Cenacolo di Andrea del Sarto a San Salvi, le quattro Ville Medicee della direzione regionale musei della Toscana: Petraia, il Giardino di Castello, Cerreto Guidi e Poggio a Caiano e il Parco di Villa il Ventaglio dove alle 15 c’è una visita guidata gratuita con il direttore Lorenzo Sbaraglio. Aperto solo sabato 6 gennaio il Museo di San Marco, dove per il quinto centenario della canonizzazione sono esposti al pubblico il Busto di Sant’Antonino attribuito a Baccio da Montelupo e la tela di Piero del Pollaiolo "Sant’Antonino ai piedi del Crocifisso".

Anche ad Arezzo musei aperti il 6 e 7 gennaio: accessibile la Basilica di San Francesco, il Museo Archeologico nazionale "Gaio Cilnio Mecenate", il museo di Casa Vasari, il Museo nazionale d’Arte medievale e moderna, il Museo delle Arti e tradizioni popolari dell’alta valle del Tevere - Palazzo Taglieschi e l’Area archeologica del Sodo a Cortona. Nella provincia di Grosseto l’1, 6 e 7 gennaio si potranno visitare le aree archeologiche di Vetulonia, Roselle e dell’antica Città di Cosa.

All’isola d’Elba aperture festive 6 e 7 gennaio per le due residenze napoleoniche di Villa San Martino e della Palazzina dei Mulini e a Castiglioncello il 7 gennaio sarà aperto il Museo archeologico nazionale. A Lucca festeggiano l’Epifania e sono gratuiti il 7 gennaio i due musei nazionali di Villa Guinigi e Palazzo Mansi. A Pisa sarà aperto l’1, 6 e 7 gennaio il Museo nazionale di San Matteo con la nuova esposizione della collezione di monete, tessere mercantili e gettoni. A Pistoia il 6 gennaio aperti l’Oratorio di San Desiderio, la Chiesa del Tau e la Fortezza di Santa Barbara Infine in provincia di Siena aperto l’1, 6 e 7 gennaio il Museo Etrusco di Chiusi.

Umbria, anche qui molti musei aperti fino al 31: Il Tempietto sul Clitunno, a Campello, il Palazzo Ducale di Gubbio, il Teatro romano di Gubbio, Villa del Colle del Cardinale a Perugia, l’Ipogeo dei Volumni e Necropoli del Palazzone a Perugia, il Museo archeologico nazionale dell’Umbria, il Museo paleotologico "Boldrini" di Pietrafitta. E poi il Museo archeologico nazionale e Teatro romano di Spoleto, la Rocca Albornoz-Museo nazionale del Ducato a Spoleto, il Museo archeologico nazionale di Orvieto, la Necropoli etrusca di Crocifisso del Tufo a Orvieto, l’area archeologica di Carsulae a Terni.

Re.Int.