L'interno del Mc Donald's
L'interno del Mc Donald's

Arezzo, 14 gennaio 2011 - Primi giorni di grande affluenza per il nuovo Mc Donald’s inaugurato il 4 gennaio scorso a Terranuova Bracciolini. Moltissimi infatti i valdarnesi che in dieci giorni si sono recati nei nuovi locali di via Lungarno. E’ la prima volta che in Valdarno viene aperto un punto ristoro della nota catena di fast food. Grande successo anche per il McDrive, che consente di recarsi sul posto, ordinare e ritirare il cibo senza scendere di macchina. Insomma, un inizio positivo per il Mc Donald’s valdarnese e anche dal punto di vista della viabilità, dopo i primi giorni di code e rallentamenti,  non si sono registrati più problemi. Tra l'altro la struttura ha messo a disposizione personale per gestire l'area del parcheggio. Soddisfazione per i primi, positivi riscontri è stata espressa anche dal sindaco di Terranuova Bracciolini Sergio Chienni.

 Situata lungo la Provinciale Lungarno, la struttura occupa 45 persone, in gran parte giovani, è dotata di 194 posti a sedere tra interno ed esterno, McCafè e completata da McDrive, per ordinare, pagare e ricevere le pietanze direttamente dalla propria auto tutti i giorni dalle 7 alle 22. La presa dell’ordine avverrà nella massima sicurezza tramite interfono, mentre la consegna del pasto attraverso il finestrino della propria auto, senza contatto diretto tra personale e clienti. Presenti anche i chioschi digitali per l’ordine self-service. Ai sensi del nuovo Dpcm, la sala del ristorante sarà operativa tutti i giorni dalle 7:00 alle 18:00. All’interno saranno garantite misure e procedure di sicurezza rigorose per la tutela di dipendenti e consumatori: segnaletica specifica, plexiglass alle casse, pulizia dei kiosk touch-screen ad ogni utilizzo, oltre a misure di sanificazione di sale e cucine, distanziamento dei tavoli e occupazione parziale dei posti a sedere per evitare i contatti tra clienti.

Verrà costantemente monitorato lo stato di salute dei dipendenti sempre provvisti di guanti e mascherine per il servizio dei clienti. “Sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, McDonald’s ha affrontato la situazione con la massima attenzione e responsabilità – continuano i vertici del gruppo – mettendo al primo posto la sicurezza e la salute dei propri 25.000 dipendenti in tutta Italia e della clientela”. L’insediamento ha portato con sé anche una profonda riqualificazione della zona, come ha spiegato l’assessore Trabucco. E’ stato creato e ceduto gratis al Comune uno spazio verde di più di mille metri quadri, mentre altri 1600 sono stati destinati a parcheggi pubblici, con la contestuale risistemazione dell’area di sosta già presente. Da non dimenticare poi le opere per mettere in sicurezza la viabilità di accesso e deflusso con il rifacimento dei marciapiedi lungo la Provinciale e un nuovo attraversamento pedonale illuminato.