Tornano stasera. I Venerdì di Palazzo del Pero

Silvia Bianchi esamina la storia e le opere d'arte della Pieve di S. Donnino a Maiano attraverso documenti conservati in diversi istituti. Obiettivo: realizzare un dépliant illustrativo. Dottore in Archivistica, laureata in Storia e Scienze Religiose. Giornalista pubblicista.

Tornano i Venerdì di Palazzo del Pero. Appuntamento stasera all 21 al Centro di Aggregazione Sociale di Palazzo del Pero, con Silvia Bianchi e la Comunicazione, La Pieve di S. Donnino a Maiano, tra documentazione archivistica e ricerca storica. La Pieve di S. Donnino a Maiano è un’opera architettonica di indubbio valore e fascino. Queste caratteristiche gli sono conferite non soltanto dalle molteplici opere d’arte in essa conservate, ma anche dal fondo documentario parrocchiale ancora oggi custodito. La chiesa, millenaria, la sua storia e quelle delle opere d’arte, vengono esaminate attraverso documenti raccolti in diversi istituti conservativi: lo scopo è quello di realizzare un piedistallo- leggio e un dépliant illustrativo, con piantina della chiesa e didascalie, che rimandano alle opere presenti. Tutto questo, in sintonia, con le indicazioni della nostra Diocesi. Silvia Bianchi è dottore in Archivistica, laureata in Storia e Scienze Religiose. È funzionario archivista di Stato presso la Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana dove si occupa, tra l’altro, degli archivi degli enti ecclesiastici, degli istituti culturali, degli istituti scolastici e universitari, degli archivi comunali delle Province di Arezzo, Siena e Grosseto. Giornalista pubblicista, ha dato alle stampe contributi ed articoli per riviste specialistiche di storia ed archivistica.