Sorpresa nel presepe vivente. Nasce agnellino tra i personaggi

Il piccolo animale è diventato il personaggio "aggiunto" nella rappresentazione di Gricignano "E’ stata davvero un evento inatteso" ha commentato Bruno Bellucci, presidente della Pro loco .

Sorpresa nel presepe vivente. Nasce agnellino tra i personaggi

Sorpresa nel presepe vivente. Nasce agnellino tra i personaggi

di Claudio Roselli

Il lieto evento si è consumato quando martedì era in corso l’inaugurazione del presepe vivente: non era un bambino ma un delizioso agnellino, che è diventato personaggio "aggiunto" nella rappresentazione di Gricignano, la frazione che da anni si distingue sotto le festività proprio per i presepi. Il piccolo è venuto alla luce nel recinto dei pastori, davanti alla capanna della natività. "E’ stata davvero una bella sorpresa – ha commentato Bruno Bellucci, presidente della Proloco di Gricignano, realtà organizzatrice della manifestazione – perché mentre io stavo porgendo i saluti al sindaco e illustrando la nostra iniziativa, si sentiva in lontananza il belato delle pecore presenti all’interno del presepe. È venuta quindi mia figlia a dirmi che c’era stata questa nascita. Siamo rimasti tutti emozionati e ciò ha reso ancor più magica l’atmosfera".

Il piccolo sta bene? "Sì, gode di ottima salute e dopo pochi minuti già stava prendendo il latte dalla mamma in un contesto tranquillo: gli animali sono infatti protetti da un recinto e da una staccionata". Questa gradita eventualità era stata messa in programma? "A dire il vero, no. Anzi, l’allevatore della zona di Anghiari che è proprietario delle pecore ha alcune femmine in attesa del parto e allora aveva scelto di portare quella che riteneva più in ritardo con i tempi. Invece, li ha anticipati e adesso, in vista dei prossimi appuntamenti, dovremo sostituire mamma e figlio, che sono tornati a casa. Ben inteso che nel trasferimento di questi capi siamo in piena regola con le autorizzazioni e le implicazioni burocratiche". Ma il successo della "prima" del presepe vivente di Gricignano non si è fermato qui. "Abbiamo avuto 900 visitatori – sottolinea Bellucci – il che mi sembra un bilancio più che positivo; non vi sono state concentrazioni particolari negli accessi e fino alle 19,30 il flusso è stato costante. Insomma, i nostri sforzi sono stati già ripagati, per la soddisfazione del centinaio di figuranti, che assieme agli animali movimenteranno altri pomeriggi nel parco a ridosso della chiesa del paese". C’erano il sindaco Fabrizio Innocenti e l’assessore Francesca Mercati, ai quali Bellucci ha ricordato come quest’anno il presepe si sia arricchito di alcune figure importanti per la rappresentazione. Per chi ha saltato l’inaugurazione di Santo Stefano, i prossimi appuntamenti sono lunedì 1, sabato 6 e domenica 7 gennaio a partire dalle 17.