Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
23 giu 2022

Si alleano per rispondere ai rimbalzi "di guerra" dei costi del grano

23 giu 2022
Daniele Pardini
Daniele Pardini
Daniele Pardini
Daniele Pardini
Daniele Pardini
Daniele Pardini

Vola a causa del caro bollette e carburanti, di inflazione e guerra, il prezzo del pane. Ma quanto spendiamo per comprarne 1 kg? Il prezzo oscilla tra 3 euro e 60 e 3,80 per 1 kg, ma sale per le pezzature più piccole come mezzo kg e 250 grammi che sono quelle comunemente più acquistate proprio a causa della contrazione dei consumi.

Cosa si può fare per calmierare i prezzi? Saremo in grado con la nostra produzione provinciale di grano di coprire il fabbisogno della città? Per il direttore di Coldiretti Raffaello Betti, è impossibile, visto che la tendenza degli ultimi anni è stata quella di abbandonare questo tipo di coltura considerata poco redditizia. La vendita in sostanza non copre i costi di produzione. Ma quanto grano produciamo in provincia? "255mila quintali di grano tenero, circa 50 quintali ad ettaro, quasi altrettanti di grano duro" dice Coldiretti. A coltivare il grano c’è anche il consorzio del Pane Toscano Dop. "Questo pane viene prodotto in tutta regione col grano tenero coltivato nelle a Livorno, Siena, Arezzo e Grosseto – dice il responsabile del consorzio Alessandro Cioni - Le varietà certificate coltivate: Centauro, Bilancia, Serio, Verna, Pandas, Mieti, Mec, Marzotto, Bolero.

Tipologie che presentano caratteristiche qualitative (tra cui anche scarsa quantità di glutine), tali da consentire la miscelazione di partite diverse per ottenere una materia prima equilibrata e perfetta per la panificazione". Tra le qualità del grano auto prodotto anche la convenienza del prezzo rispetto ai rincari dovuti. "Questo non significa che il pane toscano dop non risenta degli aumenti dei costi di produzione dovuti all’impennata di energia o carburanti – dice il coordinatore Daniele Pardini – ma non sale la materia prima e non risente dell’inflazione. Il prodotto è di qualità top e più caro della media, ma non risente delle oscillazioni. Costa 4 euro al kg ma è un’eccellenza controllata fin dal chicco. In tutta Toscana siamo tornati a una produzione pre Covid poco sotto 10 tonnellate. Ad Arezzo principale produttore Menchetti, a Figline Savini".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?