VIDO PALAZZO DI GIUSTIZIA TRIBUNALE MILANO AULA LA LEGGE E'UGUALE PER TUTTI
VIDO PALAZZO DI GIUSTIZIA TRIBUNALE MILANO AULA LA LEGGE E'UGUALE PER TUTTI

Arezzo, 12 marzo 2015 - Medico querela una paziente e vince la causa ottenendo 20.000 euro di risarcimento. La vicenda si è conclusa oggi in tribunale davanti al giudice Cinzia Scotto ed era iniziata nel 2006 quando la paziente aveva fatto causa a tre medici del reparto oculistico dell'ospedale di Arezzo. A loro la paziente imputava una condotta colposa dal momento che le avevano prescritto un farmaco cortisonico finalizzato alla cura di una grave infezione ad un occhio, ma non era risultato adatto alla patologia di cui soffriva e le avrebbe peggiorato la situazione tanto da doversi poi sottoporre ad un intervento chirurgico a Torino.

La perizia successiva alla denuncia non aveva dimostrato una responsabilità precisa e così il caso era approdato a ben due richieste di archiviazione successive contro la quale la donna si era sempre opposta. Alla terza richiesta di archiviazione, seguita ad un supplemento di indagini, la paziente aveva rinunciato. A quel punto uno dei tre oculisti denunciati ha fatto querela contro la donna per calunnia. Il medico, rappresentato dall'avvocato Enzo Benincasa, al momento della prescrizione contestata dalla paziente, si trovava in vacanza. Il giudice ha esaminato il caso ed ha concluso il procedimento dando ragione al professionista e condannando la donna al risarcimento di ben 20.000 euro e al pagamento delle spese processuali