In arrivo giorni torridi, Arezzo tiene alta la guardia tra alert su whatsapp, focus sul sito, unità di strada e il numero di pubblica utilità 1500

Tanti: "Chi può faccia uno squillo di cellulare alle persone fragili perchè niente è più sicuro del presidio di comunità

In arrivo caldo torrido

In arrivo caldo torrido

Arezzo, 9 luglio 2024 – “Come lo scorso anno, insieme all'assessore Manneschi, abbiamo predisposto una serie di SOS e di informazioni utili per le ore e i giorni, molto torridi, che stanno arrivando anche ad Arezzo. Le raccomandazioni, forse banali ma mai scontate, sono le solite: stare in casa nelle ore più calde, bere molta acqua, stare attenti al cambio repentino di temperatura, non stare esposti al sole, evitare sforzi fisici nelle ore più calde. Non esistono altri modi per difendersi dalle temperature eccessivamente calde se non quelli di seguire regole base, di buon senso e di prudenza”.

E' la raccomandazione del vicesindaco Lucia Tanti, rivolta in particolare alla persone più fragili, anziani in particolare, che possono soffrire di più questi giorni di grande caldo. Per ricordare gli accorgimenti da seguire per difendersi al meglio dalle alte temperature, il Comune di Arezzo invierà un alert tramite whatsapp e dedicherà un focus nel sito del Comune: questo in particolare per sensibilizzare chi ha accanto persone fragili - anziani o disabili- a fare attenzione seguendo poche regole di corretto comportamento, che tutti conosciamo ma che non sempre seguiamo e ricordiamo a chi ci è accanto.

Regole più stringenti per anziani e persone fragili ma da tenere tutti in considerazione per evitare colpi di calore che possono causare problemi seri anche in persone giovani ed in ottimo stato di salute.

“Ma la sicurezza sociale, più che la tecnologia e le informazioni diffuse - che pure sono importanti - cammina con le gambe delle persone: è per questo che chiediamo a tutti coloro che possono di fare una telefonata in più ai propri nonni, ai propri genitori magari un pò avanti con gli anni, ad un vicino di casa o di pianerottolo che sappiamo essere solo o sola.

Uno squillo per sapere se va tutto bene e se ha bisogno di qualcosa: è questione di pochi minuti, non costa praticamente nulla e può essere molto importante. E', invece, operativo a pieno ritmo il nucleo della protezione sociale: così come in inverno, anche in estate, sono presenti le nostre Unità di strada per dare risposte alle gravi marginalità e "vigilare" su strade e piazze”, ha aggiunto il vicesindaco Tanti.

"La tecnologia è tanto più utile quando diventa disponibile anche per le categorie più deboli. in questo caso, come in tanti altri, il Comune si attiva per far sì che i nuovi strumenti tecnologici possano migliorare la qualità della vita anche delle categorie più in difficoltà. Le nuove forme di comunicazione permettono infatti di rendere fruibili importanti informazioni a chi ne può avere bisogno.

Il Comune conferma il suo impegno”, ha commentato l'assessore Monica Manneschi. Per maggiori indicazioni nel sito del Comune di Arezzo è disponibile il seguente link https://www.comune.arezzo.it/notizie/temperature-alte-consigli-raccomandazioni-0 o telefonare al numero verde di pubblica utilità 1500 "Proteggiamoci dal caldo" istituito dal Ministero della sanità”.

Attivi anche i numeri di Croce Rossa Italiana sezione di Arezzo, 0575 24398, e dell'Unità di Strada DOG 345 5146344”.