Il ricambio e il rischio del deserto

Gestire il passaggio generazionale è una sfida per le imprese familiari aretine, che rischiano di trasformarsi in deserto a causa di burocrazia, costo del lavoro e difficoltà nel trasmettere competenze.

La gestione del passaggio generazionale è un fattore centrale per le imprese familiari che rappresentano gran parte dell’arcipelago delle oltre 1.200 aziende orafe aretine. Solo il 13% dei dipendenti orafi in questo momento ha meno di 30 anni e l’87% dei giovani aretini non vede il suo futuro nel settore trainante della nostra economia. Di questo passo si mette a rischio la continuità aziendale: il passaggio generazionale risulta un terreno accidentato anzitutto per ragioni di carattere culturale, nella difficoltà che si ha nel tramandare competenze, passione, mentalità d’impresa. Aspetti a cui si aggiungono due fattori che complicano il tutto, come la burocrazia e il costo del lavoro. Così la città dell’oro rischia di trasformarsi in deserto.