Il 2024 mette il fiocco rosa. Il primo vagito di Joudia

Il parto all’ospedale della Gruccia, la foto con papà Francesco e mamma Fatima. Al San Donato è Giorgio il primo neonato venuto alla luce nell’anno nuovo.

Il 2024 mette il fiocco rosa. Il primo vagito di Joudia
Il 2024 mette il fiocco rosa. Il primo vagito di Joudia

di Francesco Tozzi

AREZZO

Quale modo migliore di iniziare un anno nuovo, se non con una vita che viene al mondo. È certamente quello che hanno pensato mamma Fatima e babbo Francesco, coppia residente nel comune di Castelfranco Piandiscò. La loro primogenita è la prima nata del 2024 all’ospedale di Montevarchi. Il suo nome è Joudia - parola di origine araba e il cui significato è quello di "generosa" - ed è la prima bambina a nascere nel nuovo anno non solo in provincia di Arezzo, ma in tutto il territorio della Asl Toscana Sud-Est. La piccola è nata con parto spontaneo all’ospedale della Gruccia alle 5,40 di ieri e pesa 3 chili e 150. Ancora piccolissima ma già detentrice di un primato di tutto rispetto.

Il primo nato invece per quanto riguarda l’ospedale San Donato di Arezzo si chiama Giorgio, un bel maschietto che ieri mattina alle 10.53 è venuto alla luce nel capoluogo di provincia per la gioia della mamma, Gioia Gori e del papà Andrea Nardis che hanno iniziato questo 2024 con l’arrivo del piccolo. Per quanto riguarda invece l’ultimo nato del 2023 al nosocomio del Valdarno, invece, si chiama Francesco ed è venuto alla luce il 28 dicembre alle 16,03, con un peso di 3 chili e 940 grammi. L’ultimo nato dell’anno nell’ospedale del capoluogo è stata una femminuccia che i genitori hanno scelto di chiamare Mia. La piccina si è presentata ai genitori la serata dell’ultimo dell’anno alle 19,01 e pesa 2 chili e 860. Per la Asl questo è anche tempo di bilanci per quanto riguarda il numero dettagliato delle nascite che permettono di avere una fotografia ben precisa del territorio e del suo andamento demografico. Da segnalare, ad esempio, il fatto che le nascite al Santa Maria alla Gruccia sono in calo. Nel 2022 i nati erano stati 493, rispetto ai 471 del 2023 che ci siamo appena lasciati alle spalle. Il San Donato presenta invece dei dati in leggera controtendenza. Le nascite ad Arezzo nel 2022 sono state 1335, mentre nel 2023 se ne sono registrate 5 in più, arrivando dunque a quota 1340. Altro dato curioso quello riguardante i parti gemellari. Nell’ultimo anno infatti sono stati ben 25 i casi, le nascite di gemelli nel territorio aretino.

Facendo un parallelo con lo scorso anno, nel 2023 si dovette aspettare le 23,25 del 2 gennaio per salutare l’arrivo della piccola Zaynab, anche in questo caso una bambina, le cui cure vennero affidate al personale ostetrico del Santa Maria alla Gruccia. Ad infrangere il record di prima nata del 2023 all’ospedale di Arezzo fu un’altra femmina, la piccola Clara, che si fece attendere proprio come una principessa fino alle 19,26 del 1 gennaio dello scorso anno prima di venire alla luce.