Cuccioli di cane chiusi in un sacco e gettati sotto un ponte: tutti morti, tranne uno

Terribile vicenda a Pratovecchio Stia. I cagnolini erano stati ritrovati da alcuni volontari Enpa. All'inizio ne era deceduto solo uno e si erano salvati gli altri. Poi però altri quattro sono morti per le gravi ferite. Il sindaco Nicolò Caleri denuncia: "Un gesto orrendo"

I cuccioli di cane chiusi in un sacco (Foto sindaco Niccolo Caleri)
I cuccioli di cane chiusi in un sacco (Foto sindaco Niccolo Caleri)

Arezzo, 1 agosto 2022 - Terribile vicenda a Pratovecchio Stia, in provincia di Arezzo. Alcuni cuccioli di cane appena nati, sei in totale, sono stati chiusi in un sacco e gettati sotto un ponte nella zona di Santa Maria. Purtroppo, tutti i cagnolini sono morti tranne uno. All'inizio, dopo il ritrovamento da parte di alcuni volontari dell'Enpa, ne era deceduto solo uno e si erano salvati gli altri. Poi però altri quattro sono morti per le gravi ferite.

A denunciare l'accaduto ai carabinieri e segnalare l'episodio con un post su Facebook il sindaco di Pratovecchio Stia Nicolò Caleri.

"Un gesto orrendo nel nostro territorio". Inizia così il post di denuncia su Facebook del sindaco Caleri, che poi racconta nel dettaglio quanto accaduto. Nei giorni scorsi, prosegue il primo cittadino di Pratovecchio Stia, "è stata posta in essere un'azione orrenda, i cui effetti per fortuna sono stati mitigati, ma purtroppo non annullati, dall'azione di alcuni volontari dell'Enpa". 

Nella zona di Santa Maria, spiega il sindaco, alcuni cuccioli di cane appena nati sono stati chiusi in un sacco e gettati sotto a un ponte. "Una pratica orribile - sottolinea Caleri - che pensavo ormai consegnata alla storia e che invece qualcuno evidentemente ancora incomprensibilmente concepisce". 

I sei cuccioli di cane chiusi in un sacco e gettati sotto a un ponte (Foto sindaco)

I cuccioli di cane sono stati fortunatamente ritrovati dai volontari dell'Enpa perché il sacco in cui erano stati rinchiusi si è impigliato a un ramo. I volontari, passando per caso da quel luogo, lo hanno notato e sono riusciti così a recuperare i cuccioli. 

Caleri ha presentato denuncia ai carabinieri e ha invitato i suoi concittadini a fare altrettanto. "Se qualcuno avesse informazioni in merito è pregato di farcelo sapere", scrive il sindaco.