Chirurgia innovativa per i calcoli biliari. Rimossi senza bisturi ma passando dalla pelle

Innovativa tecnica al San Donato per rimuovere calcoli biliari in pazienti non candidabili all'endoscopia. Procedura percutanea di successo con ridotte complicazioni.

Chirurgia innovativa per i calcoli biliari. Rimossi senza bisturi ma passando dalla pelle

Chirurgia innovativa per i calcoli biliari. Rimossi senza bisturi ma passando dalla pelle

Innovativa tecnica al San Donato per la rimozione di calcoli biliari per via percutanea. "La signora, una donna di 69 anni, non poteva essere trattata per via endoscopica a causa di un pregresso intervento di derivazione gastrica per obesità – spiega il dottor Attempati – La paziente però aveva necessità di procedere alla rimozione dei calcoli e l’alternativa era quella di un intervento chirurgico di coledocotomia, intervento complesso e non esente da rischi. L’intervento è stato effettuato da Nico Attempati, dell’equipe di Pasquale Petruzzi, direttore di radiologia interventistica del San Donato. "Abbiamo deciso di procedere alla rimozione dei calcoli biliari per via percutanea". Per effettuarlo è stata utilizzata la microtelecamera, "Che ci ha permesso di individuare i calcoli di maggiori dimensioni che, attraverso la camera di lavoro, sono stati bombardati con sistema idraulico e sminuzzati in piccole dimensioni così da poter essere successivamente espulsi. La procedura è durata circa 40 minuti ed è stata eseguita con successo. Al termine è stato posizionato un nuovo catetere di drenaggio per detergere la via biliare" ha spiegato il dottor Petruzzi. La paziente è stata dimessa il giorno dopo il trattamento effettuato dall’equipe del dottor Petruzzi ed è tornata in ospedale 7 giorni dopo per sottoporsi a colecistectomia. Cinque giorni dopo anche il drenaggio biliare è stato rimosso e la paziente è rientrata a casa senza sintomi né complicazioni. "La litotripsia percutanea è un trattamento valido – conclude Petruzzi - poco invasivo e con ridotte complicazioni che può consentire il trattamento della calcolosi del coledoco in pazienti non candidabili a manovre endoscopiche".