Bus, nuove fermate. Trasporto potenziato

Il sopralluogo del sindaco Vadi nelle aree in cui sarà attivato il servizio che prevede altre otto soste.

Bus, nuove fermate. Trasporto potenziato

Il sopralluogo del sindaco Valentina Vadi nelle aree in cui sarà attivato il servizio, effettuando un giro direttamente sull’autobus

SAN GIOVANNI

A San Giovanni potenziato il trasporto pubblico locale, con 8 nuove fermate a partire dal 4 aprile. Mercoledì scorso il sindaco Valentina Vadi ha effettuato un sopralluogo nelle aree in cui sarà attivato il servizio, effettuando un giro direttamente sull’autobus. Le nuove tappe saranno in piazza Ignazio Silone al Porcellino, in via Gaetano Pilati al Bani, in via don Luigi Sturzo, incrocio via della Costituzione sempre al Bani, nel Lungarno Don Minzoni, nei pressi del ponte Sandro Pertini, lungo la Nuova Sp 69 alle Caselle, in via Lungarno Guido Reni, davanti all’azienda Ivv e in via Leonardo da Vinci una all’inizio della strada e l’altra nei pressi dell’incrocio con via Piero della Francesca. Il rinnovato itinerario è stato progettato dalla ditta Citec Italia srl e le fermate sono state previste per rendere il percorso più agile e funzionale e venire incontro alle richieste dei cittadini.

"Un progetto di potenziamento e implementazione del trasporto pubblico locale sicuramente molto importante, studiato per dare risposte precise ai cittadini che chiedevano fermate ai due estremi della città: una nel quartiere del Porcellino e l’altra alle Caselle – ha detto il primo cittadino – Accanto a queste due nuove fermate, ne sono state previste altre cinque significative lungo l’intero tragitto. Questo progetto di revisione e razionalizzazione della corsa della ‘navetta bianca’, fortemente voluto dall’amministrazione – ha concluso Vadi – consente, nello stesso tempo orario, di percorrere in maniera più fluida il territorio comunale. Un ulteriore passo in avanti nell’ottica di favorire sempre più la mobilità sostenibile, a fianco di altre scelte compiute in questi anni che hanno visto soprattutto il potenziamento della rete ciclabile, e valorizzare il Tpl urbano".