RAFFAELE  CANTONE  PRESIDENTE  ANAC
RAFFAELE CANTONE PRESIDENTE ANAC

Arezzo, 19 agosto 2016 - «Ancora non c’è il decreto attuattivo. Oggi il sistema che è stato messo in campo prevede che sarà prima una fase in cui saranno valutati i rimborsi automatici ammessi nel limite dell’80 per cento. Io mi auguro che subito dopo l’estate ci sia il decreto che individua anche i meccanismi per fare gli arbitrati».

Lo ha detto il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone parlando della vicenda Banca Etruria e del ruolo dell’autorità durante l'inaugurazione di Cortonantiquaria. «Mi auguro ci sia - ha aggiunto - in modo da avere il tempo materiale per organizzarsi perché i numeri saranno comunque significativi ma certamente inferiori a quelli in un primo momento verificati perché l’ambito dei soggetti che possono accedere ai rimborsi diretti è comunque numeroso».