Terni, 4 febbraio 2016 - Il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo indagato dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Terni un avviso di garanzia per le procedure di smaltimento del percolato dell'ex discarica rsu (cioè deputata ad accogliere i rifiuti solidi urbani) di Vocabolo Valle.

A darne notizia è stato lo stesso primo cittadino "in un'ottica di massima trasparenza" come ha voluto lui stesso rimarcare. “In un’ottica di massima trasparenza, rendo noto che questa mattina ho ricevuto da parte della Procura della Repubblica di Terni un avviso di conclusione delle indagini preliminari in merito alle procedure amministrative inerenti lo smaltimento del percolato della ex discarica di Valle - è detto in un comunicato stampa dell'amministrazione di Palazzo Spada -  Il provvedimento del pubblico ministero riguarda i tecnici comunali che hanno avuto un ruolo nelle procedure e gli amministratori comunali che le hanno approvate.

Colgo l’occasione – prosegue il sindaco – per sottolineare la massima fiducia nell’operato della magistratura così come la mia convinzione di aver agito nel rispetto della legge nell’esigenza di affrontare un'emergenza ambientale complessa e difficilmente gestibile. Affronterò con la massima serenità e responsabilità il percorso legale previsto affinché la correttezza mia e dell’Amministrazione Comunale emerga con chiarezza".