Siena, 7 settembre 2017 - CHI CONOSCE i segreti del benessere di una donna meglio di lui? Dario Montorfano, 39 anni, è un chiancianese dalle mani d’oro. Sono le sue, infatti, a massaggiare le bellezze di Miss Italia. Ma non sono soltanto le aspiranti al trono della donna più bella del Paese ad affidarsi all’esperienza di Montorfano. E’ lui il fondatore di Tao Group, la scuola nazionale di massaggio con sede legale a Chianciano Terme. «Abbiamo portato il franchising nel mondo del massaggio – spiega Montorfano – ci hanno già chiamato a Sanremo e per la formazione dei soldati dell’Esercito italiano. A Miss Italia sono qui con lo staff, non solo per le miss, ma anche per i numerosi ospiti e i vip che arriveranno. Nel corso degli anni 20mila persone sono state formate e altrettante trattate da noi, sempre con la massima professionalità. Tra le mie qualifiche c’è anche quella di portavoce della categoria professionale dei massaggiatori, ci impegniamo, ad esempio, contro gli abusivi del mestiere».

MONTORFANO in questi giorni è tempestato di messaggi. Del resto chi è l’uomo che non vorrebbe trovarsi al suo posto? Però questo mestiere è molto delicato, serve attenzione ai dettagli, anche dal punto di vista emotivo. «Sono massofisioterapista e conosco tutte le tecniche di massaggio – prosegue Montorfano – per quanto riguarda l’emotività l’esperienza ti aiuta e perdi qualsiasi timore iniziale. Devi essere zen, centrato nel concetto di qui e ora e vedere la persona come colui che ha bisogno di amore per il proprio corpo, bisogna lavorare su questa esigenza. Il corpo è il tempio dello spirito che va amato e curato. Poi è vero che il professionista è colui che tratta tutti allo stesso modo. E’ vero, allo stesso tempo, che manifestazioni come Miss Italia richiedono standard molto elevati e noi siamo felicissimi di farne parte».

LE CIFRE danno ragione a Montorfano: 500 recensioni a cinque stelle nella pagina Facebook, richieste che arrivano da tutta Italia, investimenti pronti a decollare. Come quello che sarà fatto a Chianciano Terme dove tra qualche settimana aprirà la casa madre, un centro con quattordici tipologie di massaggio in un’area di 200 mq. Anche questo è amore, la città termale ha bisogno anche di notizie come questa. «Dicono che mi piacciono gli sport estremi, in realtà adoro le sfide e i numeri ci danno ragione». C’è un ricordo legato a qualche personaggio del mondo dello spettacolo? Montorfano ci pensa un attimo e poi il tono di voce diventa compiaciuto. «Siamo stati anche con la Nazionale Cantanti per un evento, qualche mese dopo eravamo al Festival di Sanremo. A un certo punto mi vede Clementino, mi riconosce, si ferma subito e chiede di venire da me per sciogliere un po’ di tensione. Naturalmente mi ha fatto molto piacere, sono le gioie di questo mestiere».