Pisa, 10 settembre 2017- Gravissimi danni a Pisa città e sul litorale per la violenta tromba d'aria seguita da una tempesta di acqua e vento che si abbattuta nella notte. A Pisa sono stati chiusi tutti i sottopassi con numerose auto in panne rimaste intrappolate. Intorno alle 6 di domenica mattina la squadra dei vigili del fuoco di Cascina è intervenuta a San Giorgio per le soccorrere 4 ragazze che erano rimasti in panne nel sottopasso allagato rifugiandosi sul tetto dell'auto. Si contano decine di interventi dei vigili del fuoco per cornicioni crollati e allagamenti. In via Livornese il cedimento di una porzione di tetto di un appartamento ha lasciato una stanza senza protezione degli agenti atmosferici.

NUBI_25243348_121149

Nella notte tra sabato e domenica sono state chiuse l'Aurelia, il viale D'Annunzio e la Bigattiera per il crollo di alberi sulla sede stradale, poi riaperte nel corso della notte dopo che vigili del fuoco e militari hanno liberato le carreggiate. Due persone sono rimaste ferite sul litorale negli stabilimenti balneari mentre cercavano di contenere i danni che sono gravissimi alle strutture di numerosi stabilimenti balneari, dove sono state distrutte cabine, ombrelloni, verande e ristoranti di numerosi bagni.
I vigili del fuoco sono attivi con 8 squadre e circa 40 unità con il supporto dei comandi di Arezzo e Siena. Tutti i corsi d'acqua della provincia hanno raggiunto il livello di guardia e sono sotto osservazione.

Gracvi disagi anche al trasporto ferroviario : la circolazione ferroviaria è interrotta tra Pisa e Campiglia. I treni a lunga percorrenza sono deviati via Firenze – Pisa. Per i treni regionali Trenitalia ha attivato servizi sostitutivi con autobus tra Pisa e Campiglia, che saranno effettuati compatibilmente con la viabilità stradale.