Montecatini Terme, 7 gennaio 2016 -  Un infermiere è stato aggredito da un paziente  ieri pomeriggio al centro salute mentale della città termale. E’ stato subito soccorso ed immediatamente trasportato all’ospedale di Pescia. L’operatore sanitario è stato sottoposto anche ad un intervento chirurgico e in serata sono andati a trovarlo in reparto il coordinatore della rete ospedaliera provinciale dottor Roberto Biagini, il direttore del dipartimento di Salute Mentale dottor Vito D’Anza e il direttore della Società della Salute dottor Claudio Bartolini. 

Da una prima ricostruzione dell’accaduto effettuata dal'Asl sembrerebbe che il paziente, conosciuto e seguito ormai da anni dai servizi di salute mentale, si sia rivolto al Centro di Salute mentale di Montecatini – aperto tutti i giorni dalle ore 8 alle 20- dove è stato regolarmente accolto dai due infermieri in turno. Il paziente che nella giornata di martedì  aveva anche eseguito un colloquio con lo specialista psichiatra, è apparso particolarmente agitato e incontrollabile: un comportamento che ha indotto gli operatori ad allertare le forse dell’ordine.

Inaspettatamente e improvvisamente il paziente ha aggredito uno dei due infermieri, mentre sopraggiungevano sia la Polizia locale che il medico psichiatra. Su valutazione del medico intervenuto il paziente è stato prontamente ricoverato nel servizio di prevenzione, diagnosi e cura dell’ospedale di Pescia. 
L’azienda ha avviato un accertamento interno per verificare che ogni aspetto procedurale, organizzativo e assistenziale per la salute e la sicurezza di pazienti e operatori sanitari, sia stato adottato.