Firenze, 14 novembre 2017 -  Paura per una donna in attesa di un controllo medico. Durante il pomeriggio, verso le ore 14:30, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile sono intervenuti al pronto soccorso dell’Ospedale Santa Maria Nuova ed hanno tratto in arresto R.S., 44enne rom, cittadino italiano, già noto per i suoi trascorsi. Infatti, l’uomo già nella mattinata si era reso responsabile di un furto di portafogli all’interno della stazione di Santa Maria Novella per il quale era stato denunciato a piede libero dalla polizia. Nella circostanza, il 44enne, mentre si trovava nella sala d’aspetto dell’ospedale, si è avvicinato ad una fiorentina 58enne, che era li ad aspettare che il marito venisse medicato all’interno del pronto soccorso.

Tirata fuori all’improvviso una siringa ha minacciato la donna e brandendola le ha urlato contro: “questa è una rapina dammi la borsa”. La signora ha avuto una pronta reazione e urlando aiuto si è rifugiata all’interno di una stanza facendo chiamare i carabinieri. Il malfattore però non ha desistito e ha continuato a seguirla chiedendo soldi ed iniziando una colluttazione con i sanitari e le guardia giurata intervenuti. Prontamente sono giunti i Carabinieri che con non poche difficoltà sono riusciti a bloccare il soggetto. Per l’uomo sono scattate le manette per tentata rapina. Per lui si sono aperte le porte di Sollicciano.