Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Torrelaghese e Forte dei Marmi Tre punti per non perdere i playoff

Ultimi novanta minuti decisivi. Anche il Corsanico costretto. a non sbagliare gara. se vuole evitare i playout

Dopo la festa, Pietrasanta fuori casa
Dopo la festa, Pietrasanta fuori casa
Dopo la festa, Pietrasanta fuori casa

Utimo giro di lancette in prima categoria. Archiviato da tempo il titolo il Pietrasanta si congeda dal torneo cercando di onorare al massimo gli ultimi novanta minuti che vedono i blues di scena sul campo del Romagnano secondo. "Ultimi minuti e poi affronteremo il nodo rinnovo, partita difficile con loro che daranno tutto per essere certi del secondo posto", così il tecnico Max Bucci.

Chi spera proprio in un risultato positivo dei blues è la Torrelaghese, che oggi al campo Guidetti di Piano del Quercione ospita il Vagli, squadra che ha un bisogno estremo di punti per evitare la forbice dei playout. Tutti a disposizione eccetto Marsili che non ha recuperato dall’infortunio con il tecnico Alfredo Casani che dovrebbe confermare il 4-3-3 con il tridente Passaglia, Dati e il baby Chelli: "Ci giochiamo tanto, siamo un po’ a corto di energie ma in queste partite sono le motivazioni a spingere oltre, la affrontiamo fiduciosi e con grinta".

Gara in casa impegnativa per il Forte 2015 che ospita sul sintetico di Via aliboni il Serricciolo, gli squali devono ancora vincere per evitare la forbice e staccare il pass per la partecipazione matematica ai playoff e come sempre ripartono dai loro due uomini simbolo, il capitano Gianmarco Lossi e l’attaccante Giacomo Tedeschi. "È come una finale per noi, loro verranno a giocare a viso aperto perchè il punto non basta neppure a loro e mi aspetto quindi una gara ricca di occasioni e divertente, speriamo di riuscire a mettere in campo quello che abbiamo provato in settimana e a impreziosire così una stagione già importante", dice il tecnico Simone Bertolla.

Tre punti per completare l’opera e dedicare la salvezza al compianto presidente Alessandro Crovara quelli che cerca il Corsanico che ospita alle Colline di Bargecchia il Don Bosco già retrocesso, compito che sulla carta non dovrebbe essere impossibile per gli orange che eccezion fatta per il laterale Antoni si presentano al gran completo. "Il minimo che possiamo fare per onorare la memoria del nostro amato presidente è vincere e salvarci direttamente, è una finale che abbiamo preparato nei minimi dettagli, siamo pronti", così il tecnico Gabriele Mazzei.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?