Vademecum delle scuole. Tra teatro, robotica, musica ed esperienze... agricole

Entro il 10 febbraio dovranno essere effettuate le iscrizioni: ecco tutte le offerte . Alla primaria di Ripa sperimentazione con l’Università per alternare attività intellettuali e manuali.

Vademecum delle scuole. Tra teatro, robotica, musica ed esperienze... agricole
Vademecum delle scuole. Tra teatro, robotica, musica ed esperienze... agricole

"Vantiamo scuole con grandissime qualità" dice soddisfatto l’assessore all’istruzione Valentina Mozzoni alla luce delle iscrizioni che chiuderanno il 10 febbraio. Quanto alla scuola della montagna seravezzina, le potenzialità della Salvatori sono accresciute dalla recente ristrutturazione col rinnovamento dei locali e la possibilità di utilizzare anche ampi spazi esterni. La scuola dell’infanzia Delatre del capoluogo consente di usufruire di un servizio di pre-scuola e di una ludoteca per un ampliamento dell’orario, dalle 7.30 fino alle 17. "Nel caso in cui vi saranno un numero di domande sufficienti - spiega la direttrice scolastica Silvia Barbara Gori - è prevista la realizzazione di una sezione Primavera che potrà accogliere i bambini che compiono i 24 mesi tra il 1° gennaio e il 31 dicembre dell’anno scolastico di riferimento. La loro collocazione nelle scuole dell’infanzia rende questo servizio anche un importante laboratorio per favorire esperienze di continuità tra i due segmenti dell’offerta educativa 0-3 e 3-6". Altra variegata offerta è quella per le scuole primarie Frediani di Seravezza con giochi interattivi, progetti di teatro e robotica, uscite sul territorio. Tra l’altro nel nuovo anno scolastico sono previste, per le classi prime e seconde, due ore aggiuntive pomeridiane per musica e inglese. Novità anche per la scuola di Ripa dove, con il nuovo anno scolastico, nella futura prima classe partirà una sperimentazione in collaborazione con l’Università. Infine la Rodari di Frasso, caratterizzata da un’impronta di “scuola agricola” in quanto da anni è legata al progetto solidale AmataAfrica che permette ai bambini di partecipare attivamente a semina, raccolta, mietitura e macina del mais che diventerà poi il “Trentolino”.