E’ abituata a vedere oltre Vanda Pezzi. Oltre l’antiestetico, il disarmonico. Oltre le vetrine vuote, finestre spalancate sull’abbandono che vive, anzi, che subisce il Piazzone. Mentre la sua fantasia corre, mentre immagina colori e forme, il suo sguardo si sofferma sulle vetrine illuminate, gli spazi vivi, i negozi che resistono. Che raccontano i sacrifici, le speranze, i successi. Con la Bottega della Cartapesta, di cui è presidentessa e che dallo...

E’ abituata a vedere oltre Vanda Pezzi. Oltre l’antiestetico, il disarmonico. Oltre le vetrine vuote, finestre spalancate sull’abbandono che vive, anzi, che subisce il Piazzone. Mentre la sua fantasia corre, mentre immagina colori e forme, il suo sguardo si sofferma sulle vetrine illuminate, gli spazi vivi, i negozi che resistono. Che raccontano i sacrifici, le speranze, i successi.

Con la Bottega della Cartapesta, di cui è presidentessa e che dallo scorso inverno si è trasferita dalla Cittadella del Carnevale al loggiato del pesce in piazza Cavour, Pezzi è già a lavoro insieme ai suoi collaboratori per restituire un’emozione al mercato. La stessa che prova immaginandolo, "spero presto" dice Pezzi, di nuovo al centro della vita popolare. "Al mercato, ai suoi operatori, e a chi lo frequenta – anticipa – proveremo a donare qualcosa di bello".

L’attività, che mescola produzione artistica e laboratori creativi, ha infatti vinto un bando con finalità sociali promosso dalla Banca del Monte di Lucca che ha deciso di finanziare un progetto di decoro per il centro città. "Insieme ai nostri artist, coinvolgendo tre centri diurni che operano a Viareggio nell’inclusione sociale – spiega Pezzi – realizzeremo un percorso visivo per riempire i vuoti lasciati dalle attività. Per restituire colore dove si è accumulata la povere". In attesa dei lavori di riqualificazione dell’area, ovviamente.

E nel frattempo la Bottega della Cartapesta – che realizza maschere per tutta Italia, ma che a causa dell’emergenza Coronavirus ha dovuto fare fare i conti con l’annullamento di importanti commesse – ha avviato anche una collaborazione con i commercianti del mercato.

Nei giorni scorsi è stato consegnato e installato il pannello che decora l’ingresso di "Incanto Wedding Planner" negozio che realizza i sogni delle sposi aperto un anno fa in via Battisti. Un tritone e una sirena, annodati in un abbraccio d’amore. E la Bottega sta già lavorando ad un pannello per impreziosire la cornice della vetrina della nuova gelateria, sempre in via Battisti; mentre ha già consegnato un quadro in rilievo che fotografa uno scorcio di via Verdi alla Macelleria Franceschini. "Ci sentiamo parte di questo comunità del Piazzone – conclude Pezzi – e siamo orgogliosi di contribuire a rendere il nostro mondo un po’ più allegro".

Mdc