Inaugurata la panchina per Carlino Sacchelli. L’alpino che fece storia

Carlo Sacchelli, alpino del 6° reggimento, è stato ricordato con una panchina dedicata sulla strada per Cerreta San Nicola. Decine di persone hanno partecipato alla cerimonia, arricchita da benedizione e presenza di alpini. Un punto di ritrovo suggestivo, su in alto come piaceva a Carlino.

Inaugurata la panchina per Carlino Sacchelli. L’alpino che fece storia
Inaugurata la panchina per Carlino Sacchelli. L’alpino che fece storia

Insieme ad altri alpini, reduci come lui dalla campagna di Russia, aveva fatto realizzare negli anni ’90 un monumento dedicato alle “penne nere“ sulla strada per Cerreta San Nicola. Ed è proprio lì che è stata inaugurata la panchina dedicata a Carlo Sacchelli, per tutti “Carlino di Casali“, alpino del 6° reggimento scomparso nel 2021 a 88 anni. L’iniziativa, a cui hanno partecipato decine di persone (nella foto), è stata voluta dai figli Enrico e Nicoletta, desiderosi di donare alla comunità un punto di ritrovo suggestivo, su in alto come piaceva a Carlino, con vista panoramicaa fino a Livorno. Durante la cerimonia, arricchita dalla benedizione del parroco don Roberto e la presenza di alcuni alpini, è stato ricordato quando Carlino nel ’96 ritirò la gavetta di Silvio Sacchelli, anche lui strettoiese e disperso nei campi di girasole russi.