Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Il maggio "caldo" dei lavoratori

Sarà un maggio di rivendicazione, con scioperi nei trasporti e nella sanità. Si comincia dal personale ferroviario toscano di Trenitalia che dalle 03:31 del 15 maggio alle 02:30 del 16 maggio incrocierà le braccia per manifestare contro "la carenza cronica del personale e la gestione dei turni in continua emergenza" spiegano i sindacati Filt-Cgil Fit-Cisl Uiltrasporti Ugl Fast e Orsa. Probabilmente la giornata più calda sotto questo fronte sarà quella di venerdì 20 maggio con l’agitazione generale di tutti i settori, pubblici e privati. Ha aderito anche Cub trasporti e Cobas lavoro privato, per questo i bus di Autolinee Toscane potrebbero subire ritardi o cancellazioni di corse. A Lucca viene garantita la circolazione dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 12 alle 15; fuori da queste fasce la regolarità del servizio dipenderà dal grado di adesione allo sciopero. E il 20 maggio sciopera anche la sanità; per questo l’Asl Toscana Nord Ovest si scusa anticipatamente con i propri utenti per eventuali disagi. Come previsto dalla normativa vigente, saranno comunque garantiti tutti i servizi minimi essenziali previsti per il settore.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?