Tanta verve e tanta passione politica, ieri sera, al confronto tra i candidati sindaco delle imminenti elezioni comunali. I cinque sfidanti hanno risposto alle domande del caposervizio de “La Nazione“ Remo Santini e del conduttore televisivo Federico Conti, mentre tantissimi cittadini hanno seguito la diretta su Noitv. Ma, per una riflessione più pacata e ponderata sulle posizioni dei candidati, vi...

Tanta verve e tanta passione politica, ieri sera, al confronto tra i candidati sindaco delle imminenti elezioni comunali. I cinque sfidanti hanno risposto alle domande del caposervizio de “La Nazione“ Remo Santini e del conduttore televisivo Federico Conti, mentre tantissimi cittadini hanno seguito la diretta su Noitv. Ma, per una riflessione più pacata e ponderata sulle posizioni dei candidati, vi invitiamo a leggere il resoconto del dibattito sull’edizione de "La Nazione" di domani.

Sul palco Giorgio Del Ghingaro sindaco in carica, Barbara Paci del centrodestra, Sandro Bonaceto sostenuto dalla sinistra civica, Roberto Baccelli del Movimento 5 Stelle, e Roberto Balatri della sinistra radicale (lista Viareggio a sinistra). Molti gli argomenti toccati dal dibattito, tutti di importanza notevole per il futuro di Viareggio e Torre del Lago, ma anche decisivi per agguantare il consenso dei cittadini non ancora schierati. Nella sala dell’Auditorium del Festival Puccini, dove si è svolto il confronto, tanta attenzione da chi aveva prenotato il posto a sedere: purtroppo, a causa delle restrizioni per l’epidemia Covid, tante persone che avrebbero voluto essere presenti di persona non hanno potuto essere accontentate. Anche per loro sarà utile il resoconto che pubblicheremo domani in maniera ampia ed esaustiva.

Molti gli argomenti trattati nel dibattito, legati ai principali problemi della città e alle possibili soluzioni: dal rilancio del turismo alla riorganizzazione della Fondazione Carnevale e all’edizione 2021 della manifestazione, dalle grandi opere (asse di penetrazione e parcheggio sotterraneo in piazza D’Azeglio) alla sistemazione del Piazzone, dal decoro urbabo alle problematiche della balneazione, dalla questione sicurezza al recupero degli impianti sportivi.

Le comunali viareggine, in contemporanea con le regionali e il referendum sul taglio dei parlamentari, si sono fin dall’inizio legate allo scontro per la conquista della Regione: un tema che ha influenzato anche lo scontro tra candidati sindaco.

R.V.