Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Sir Perugia-Civitanova, big match per il tricolore Pienone al PalaBarton, oggi primo atto della finale

alberto aglietti
Sport

di Alberto Aglietti

Inizia oggi da Pian di Massiano (ore 18) con diretta su Rai Sport la sfida della finale scudetto per la Sir Safety Conad Perugia che tenta l’assalto al tricolore per la sesta volta nella sua storia. Dall’altra parte della rete ci sarà quella che è diventata l’avversaria delle finali, la Cucine Lube Civitanova. Ben cinque volte le strade delle due antagoniste si sono incrociate all’epilogo del campionato italiano. Ma allargando l’orizzonte sono precedenti sono ben cinquantacinque, più che contro ogni altra formazione, con ventotto successi marchigiani e 27 umbri. Il collettivo del tecnico Nikola Grbic è carico per l’appuntamento, nel quale deve valutare le condizioni dei centrali strada facendo. Una soluzione in caso di bisogno sarà quella di pescare dalla panchina con il centrale Stefano Mengozzi ed il libero Alessandro Piccinelli a cui non si chiedono certamente grandi cose ma solamente di dare un contributo quando saranno chiamata in causa. A sfidare i block-devils ci sarà una squadra fortissima ma indecifrabile. Il suo cammino in campionato è stato un po’ altalenante, vincendo gare importanti e giocando una buonissima pallavolo ma a volte, mettendo in atto prestazioni non degne. Sicuramente in casa marchigiana hanno metabolizzato i problemi fisici del cubano Osman Juantorena rendendo più consapevole dei propri mezzi la formazione. Il potenziale degli ospiti è senza dubbio ottimo con dei battitori veramente incisivi e pericolosi come Ivan Zaytsev e Robertlandy Simon, ma soprattutto sono molto aggressivi negli attacchi di banda. I punti deboli potrebbero essere individuati al centro che non sempre è stato all’altezza della situazione. Simile il percorso negli spareggi per il titolo nazionale, i padroni di casa hanno eliminato Cisterna in due partite ed hanno avuto la meglio su Modena in cinque. Gli ospiti hanno superato Monza in due match, mentre hanno sudato le proverbiali sette camicie con Trento grazie a prestazioni di cuore.

Arbitri: Marco Zavater e Rossella Piana.

Perugia: Giannelli - Rychlicki, Solé - Ricci, Anderson - Leòn, Colaci (L).

Civitanova Marche: De Cecco - Zaytsev, Simon - Anzani, Santos de Souza - Yant, Balaso (L).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?