La scalinata del Duomo, luogo di ritrovo dei giovani
La scalinata del Duomo, luogo di ritrovo dei giovani

Perugia, 7 giugno 2021 - Da oggi l’Umbria è in zona bianca. Il che significa che il coprifuoco se ne va in soffitta e la movida non ha più limiti d’orario. Ma forse per il vento che si è alzato, forse per l’abitudine di rincasare con l'orologio sotto controllo per mesi e mesi,  stasera siamo ben lontani dal pienone del venerdì e del sabato, quando i locali del centro e della periferia fanno il pieno. Da considerare che il tana libera tutti ha coinciso con il lunedì. Giorno in cui la gente ha poca voglia di far baldoria. Tant'è  che alcuni locali sono rimasti chiusi  per turno, come Alan in piazza Danti, che negli altri giorni deve mettere l'eliminacode per far turnare i tavoli.

"Vasche" e scalette

Qui sull’acropoli, comunque c’è un discreto giro. i giovani fanno le vasche per corso Vannucci e progetti per questa prima lunga notte dell’estate. Ai tavoli si consuma, ma bar e ristoranti hanno visto di meglio. Tra gli under trenta c’è chi dice che rimarrà in giro fino all’alba, chi invece fatto un drink con gli amici preferisce tornare a casa. Intanto le scalinate del Duomo in piazza IV Novembre, luogo cult del ritrovo notturno, si riempiono di giovani. Molti si sono portati i panini da casa e la birra per brindare alla notte che torna libera. Anche san Francesco al Prato, altro snodo del divertimento giovane alternativo, scoppia di voci e di comitive in vena di festeggiare.

Andamento lento

Infine il parere del titolare di un locale: “C’è gente – dice Marco Finocchi – ma prevedo che la serata finirà prima di mezzanotte, fatta eccezione per qualche gruppo che si vuole spingere oltre. Ho anni di professione sulle spalle e si coglie al volo che la movida questa sera ha le ore contante, nonostante non ci sia più il coprifuoco“.

Aperitivo in  periferia

Serata tiepida anche in periferia. L'aperitivo da Menchetti funziona sempre alla grande, ma l'occhio abituato dei camerieri, ha già fatto due più due: "Una serata come tante. Da giovedì sarà tutta un'altra musica".  Anche nei locali vicini  la musica non cambia: "Affollati ma non troppo".