Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Scritti in onore di Bruno Cavallo L’Università celebra lo storico prof

Il professor Cavallo con la consorte
Il professor Cavallo con la consorte
Il professor Cavallo con la consorte

In Bruno Cavallo la memoria diviene insegnamento, così che gli scritti giuridici a lui dedicati costituiscono, essi stessi, un ulteriore tassello di quella eccelsa

formazione che l’illustre docente ha saputo trasfondere a tanti allievi nei lunghi anni del suo impegno accademico. Alla sua presenza, stamani, proprio gli allievi di un tempo, oggi professionisti, docenti e personalità affermate, si ritrovano per presentare a loro stessi, agli allievi di oggi e a quanti vorranno avvicinarsi a così dissetanti fonti di sapere, appunto gli ‘Scritti in onore di Bruno Cavallo’, nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena con inizio alle 10.

Dopo i saluti del rettore Maurizio Oliviero e del sindaco di Perugia Andrea Romizi, una prolusione che fin da ora si preannuncia densa di stimoli da parte del professor Franco Gaetano Scoca, emerito di diritto amministrativo alla Sapienza. E a seguire, tra gli altri, gli interventi del professor Antonio Bartolini, ordinario di diritto amministrativo all’Università di Perugia e di Giuseppe Severini, presidente di sezione del Consiglio di Stato.

Il professor Cavallo negli esaltanti lustri della propria opera scientifica ha illuminato non solo gli atenei di Perugia, Chieti e Pescara, ma anche una vasta parte del mondo sociale di tanti territori italiani, impegnandosi in battaglie ecologiche ed a sostegno dei valori dell’archeologia, sua grande passione. Un intellettuale a tutto tondo, dunque, che oggi l’Università perugina celebra degnamente, come degno di lode è il suo perdurante attaccamento all’Umbria, dove risiede, a partire dalla sua Orvieto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?