Polizia stradale
Polizia stradale

Perugia, 8 agosto 2020 - Maxi-sequestro di droga da parte della sottosezione della polizia stradale di Orvieto, lungo l'A1, dove all'interno di una Porsche Macan sono stati scoperti circa 90 chili di hascish suddivisa in 900 panetti per un valore approssimativo, se immessi sul mercato, di circa un milione di euro. In manette i due uomini che viaggiavano all'interno dell'auto, un trentasettenne e un trentaseienne, entrambi romani e già inquisiti più volte in passato. I due - spiega la Polstrada guidata dal comandante Stefano Spagnoli - sono stati intercettati nel pomeriggio di ieri, 7 agosto, nel corso dei controlli intensificati, su disposizione della dirigente della polizia stradale di Terni, Luciana Giorgi, in occasione dell'esodo estivo. Una pattuglia, insieme a un equipaggio civetta, li ha notati transitare nei pressi dell'area di servizio Fabro est, in direzione Roma.

Il conducente, alla vista della polizia, ha rallentato la marcia, dissimulando un atteggiamento di apparente tranquillità. Gli agenti hanno allora deciso di fermarli, richiedendo l'ausilio di altre pattuglie. Nel portabagagli dell'auto sono stati scoperti quattro borsoni di tela con all'interno i panetti di hascish, poi risultato di ottima qualità. La Polstrada di Orvieto, in collaborazione con il compartimento polizia stradale Lazio-Umbria e con il commissariato di Primavalle di Roma ha eseguito, nelle abitazioni degli arrestati, anche perquisizioni domiciliari su cui sono in atto ulteriori accertamenti. L'operazione - secondo gli investigatori - ha inferto un duro colpo al mercato della droga sul territorio laziale, dove questa era verosimilmente destinata.