Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
19 lug 2022

Pensioni da fame, è fuga dalla provincia di Terni

Celestino Tasso nuovo segretario della Fnp Cisl: "Media di importi lordi inferiore agli 880 euro al mese. In 7736 costretti a emigrare all'estero"

19 lug 2022
stefano cinaglia
Cronaca
Celestino Tasso, segretario Fnp Cisl
Celestino Tasso, segretario Fnp Cisl
Celestino Tasso, segretario Fnp Cisl
Celestino Tasso, segretario Fnp Cisl

Terni, 19 luglio 2022 - Ai pensionati del Ternano una media inferiore agli 880 euro lordi al mese, che comporta un'autentica fuga dal territorio provinciale: 7736 gli anziani che sono andati a vivere all'estero, 4318 quelli che hanno lasciato Terni.

È l'ennesimo condensato choc di dati economico-sociali che segnano un'area sempre più in crisi e per la quale non vengono prodotte le necessarie contromisure. A fornire lo sconcertante quadro sulla situazione dei pensionati del territorio è Celestino Tasso, nuovo segretario della Fnp Cisl ternana, il sindacato dei pensionati della Cisl. In segreteria con lui Paolo Conti e Lucia Diamanti. Tasso, sindacalista Cisl di lungo corso, già a capo dei metalmeccanici, prende il posto di Flavio Confaloni, che si è dimesso per limiti d'eta. “Sul caro-vita dovremmo assolutamente essere attivi nel monitoraggio – afferma il neo segretario Tasso -. Ciò nella consapevolezza che i salari e le pensioni sono sempre più poveri: il 40 per cento dei redditi pensionistici del 2021, infatti, non ha raggiunto i mille euro lordi al mese. In questo contesto, il territorio di Terni si attesta al di sotto degli 880 euro lordi al mese”.

L’altro fenomeno nel mirino dalla Fnp Cisl provinciale riguarda la fuga dei cittadini. “Sono molti, troppi, i pensionati che decidono di andare a vivere fuori dall’Italia - continua Tasso - : 4318 se consideriamo solo Terni, in tutta la provincia sono 7736. Questo fenomeno è preoccupante, perché la decisione della maggioranza di loro scaturisce da un’esigenza economica: con l’importo pensionistico percepito, in altri Paesi, fuori dall’Italia, si può vivere in maniera dignitosa”.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?