Nasce “L’Aura“ "L’impegno verso le donne. Siamo qui per promuovere la prevenzione"

L'associazione "L'Aura" nasce per sensibilizzare e informare sul tumore al seno, promuovere la prevenzione e favorire la diagnosi precoce. Obiettivo: aumentare la curabilità e la qualità della vita post cure.

Nasce “L’Aura“ "L’impegno verso le donne. Siamo qui per promuovere la prevenzione"

Nasce “L’Aura“ "L’impegno verso le donne. Siamo qui per promuovere la prevenzione"

In concomitanza con la “Giornata Internazionale contro il cancro al seno“ nasce “L’Aura“ a sette mesi esatti dalla scomparsa di Laura Buco, per realizzare quella che era una sua volontà. L’associazione, infatti, ha come finalità quella di accrescere la sensibilizzazione e l’informazione sul tumore al seno, soprattutto delle donne in età fertile e in gravidanza, promuovere la prevenzione e favorire quanto più possibile una diagnosi precoce della malattia, al fine di incrementare la curabilità della patologia stessa e permettere alle pazienti una migliore qualità della vita post cure. L’associazione intende anche rendere attivo e concreto un supporto a cure e trattamenti oncologici, alla ricerca contro il cancro al seno, impegnarsi per portare il tema del tumore al seno nelle donne giovani, in età fertile e in gravidanza, all’attenzione dei tavoli istituzionali a ogni livello. Come risulta da recenti ricerche in questo ambito, infatti, il 20% delle donne colpite da tumore al seno nel nostro Paese ha meno di 40 anni, mentre la percentuale di giovani tra i 25 e i 44 anni a cui viene diagnosticato un cancro al seno è cresciuta del 29% negli ultimi sei anni, in Italia. Gli obiettivi, le attività e le motivazioni dell’associazione sono state presentate nell’ambito di una conferenza stampa che si è tenuta alla sala della Vaccara. Presenti, insieme ai familiari e ai tanti amici di Laura, i soci fondatori dell’associazione: Alessio Bevilacqua, marito di Laura, il sindaco Andrea Romizi, di cui Laura, oltre che amica, era anche portavoce, Elena Baglioni, Tatiana Cirimbilli, Daniela Settimi, Cristian Cecchetti e Maria Luisa Lucchesi. Nel Comitato Scientifico: la senologa Silvia Aiuti, il professor Saverio Arena (Ostetricia e Ginecologia del Santa Maria della Misericordia), il dottor Alessio Sgrelli.