Doloroso addio a Miki Dj. Morto improvvisamente nella notte di Capodanno

Michele Guardabassi aveva 56 anni, era molto apprezzato nel mondo musicale e dell’intrattenimento. Colto da malore fatale durante la cena di San Silvestro.

Doloroso addio a Miki Dj. Morto improvvisamente nella notte di Capodanno
Doloroso addio a Miki Dj. Morto improvvisamente nella notte di Capodanno

Passignano è in lutto: nella notte di San Silvestro ha perso un suo amato cittadino. Michele Guardabassi, noto disc jockey da decenni conosciutissimo nell’ambiente musicale e dell’intrattenimento, si è spento improvvisamente colto da un malore durante la cena di Capodanno dopo la quale avrebbe dovuto esibirsi e allietare la festa del paese e anche, a seguire, la serata privata in un locale del posto. Miki Dj, come era conosciuto nel mondo della notte, è stato soccorso fuori dal ristorante dall’ambulanza e dagli operatori che hanno tentato le pratiche di rianimazione, ma purtroppo per il 56enne non c’è stato nulla da fare. La notizia si è diffusa a macchia d’olio in pochi istanti sconvolgendo tutta la comunità e il sindaco Sandro Pasquali ha immediatamente annullato tutti gli eventi in programma (ai quali appunto l’artista avrebbe preso parte) nel rispetto del dolore dei familiari, della mamma e della sorella a cui vanno le più sentite condoglianze anche della nostra redazione. Michele si è da sempre distinto per il suo carattere buono e disponibile, per l’amore della musica e per aver fatto ballare e divertire tante generazioni cresciute in riva al Trasimeno. Indimenticabili le notti durante il Palio delle Barche e alle feste paesane. Non c’era solo la musica nella vita di Michele che era anche membro attivo dell’associazionismo locale, con un ruolo da 15 anni nella dirigenza del Passignano Calcio.

A piangerlo oggi sono anche i colleghi dell’azienda Tomassini Style dove Michele lavorava da sempre, "il nostro Miky ci ha lasciati dopo 34 anni di onorato servizio – scrive la proprietà –. Responsabile del magazzino ricambi, dal 1989 si è dedicato alla nostra azienda con costante impegno, serietà, affidabilità e grande affetto, perché Miky era così: una persona che metteva il cuore in tutto ciò che faceva. A volte scanzonato, a volte malinconico... persona di rara sensibilità. Legatissimo alla sua famiglia, dopo la sofferta perdita del padre, era vicino più che mai alla sua adorata mamma Anna ed alla sua amatissima sorella Maruska, alle quali ci stringiamo con immenso affetto. Bravissimo e stimato DJ, ha saputo assicurare serate di sana allegria e spensieratezza al popolo Umbro e non solo. Ti ricorderemo così: come l’uomo, il professionista, che sapeva trasferire passione e impegno dal mondo della metalmeccanica al mondo delle note".

La camera ardente sarà aperta oggi dopo le 10 all’obitorio dell’ospedale Santa Maria della Misericordia, il funerale si terrà nella chiesa parrocchiale di Passignano domani alle 11.