Col tombino contro la vetrina “Spaccata“ in via Donizetti

Il ladro solitario, ripreso dalle telecamere, è scappato con fondo cassa, un tablet e dell’attezzatura. Colpo analogo, poco dopo, messo a segno a Pian di Massiano.

Col tombino contro la vetrina “Spaccata“ in via Donizetti
Col tombino contro la vetrina “Spaccata“ in via Donizetti

Ha usato un tombino preso lì davanti per sfondare la porta a vetri dell’ingresso. Le telecamere del sistema di sicurezza lo riprendono mentre corre veloce dietro al bancone del locale, la testa incappucciata per evitare di finire ripreso in viso. Fruga nei pressi del registratore di cassa poi esce dall’inquadratura. Si è impossessato del fondo cassa, di un tablet, un po’ di attrezzatura e poi è scappato. È successo la scorsa notte a San Sisto, in via Donizetti. Ad essere preso di mira il Galera, locale particolarmente frequentato dall’aperitivo al dopocena, che si trova al piano terra di uno dei palazzi che si affacciano sul lungo viale che porta all’ospedale Santa Maria della Misericordia. Il titolare ha sporto denuncia alla polizia dopo aver fatto la conta dei danni, perché oltre ai pochi contanti e agli oggetti presi, c’è il danneggiamento subito nell’irruzione, la seconda nell’arco di poco tempo, in una notte che, a quanto sembra, è stata funestata da spaccate ai danni di esercizi commerciali. Almeno un altro colpo è stato messo a segno: nel mirino un’attività della zona di Pian di Massiano. Un colpo che avrebbe molto analogie con quello di San Sisto, tanto da ipotizzare che possa esserci la stessa mano dietro.

Un ladro solitario, almeno quello che risulterebbe essere entrato in azione da solo, ma che potrebbe aver avuto almeno un complice ad attenderlo, magari in macchina con il motore acceso per allontanarsi rapidamente dalla zona del furto. Le indagini sono in corso.