Accoltellamento a Terni: arrestate due persone. Scatta la denuncia anche per una donna

Avevano ferito gravemente ad un braccio un loro connazionale. Fuga rocambolesca in auto con incidente contro auto della Polizia

Indagini della Polizia
Indagini della Polizia

Terni, 13 febbraio 2024 -  Arrestati dalla Polizia di Terni i due tunisini accusati di aver accoltellato un loro connazionale. E' stata  denunciata anche la moglie di uno di loro. Un passo indietro: i fatti risalgono al 4 febbraio. E' notte,  quando in un appartamento di via Battisti, un uomo viene gravemente ferito al braccio sinistro, per fratture multiple, fratture esposte e semi amputazione della mano sinistra. La pattuglia della Squadra Volante intervenuta, seguendo le tracce di sangue lasciate sull’asfalto, era risalita all’appartamento da dove era fuggito, non riuscendo però a farsi aprire. Indagini a tappeto da parte della Mobile (coordinate dalla Procura di Terni) hanno portato all’identificazione di alcuni cittadini tunisini presenti nell’appartamento al momento del drammatico evento. Attraverso accertamenti, effettuati anche tramite i social network, la Polizia, arrivava a due giovani: un tunisino di 36 anni, titolare di un permesso scaduto di validità per asilo politico e un 25enne tunisino con precedenti per spaccio. La vittima ha detto agli investigatori di conoscere i suoi aggressori (riconosciuti anche nell’album fotografico mostratigli) e di essere a conoscenza del fatto che loro non vogliono che lui sia a Terni perché sanno che parla male di loro. 

La cattura dei malviventi è avvenuta dopo  un servizio di appostamento e pedinamento nei confronti della moglie del 25enne, che li ha portati direttamente sul luogo dove ha incontrato i due e li ha fatti salire in auto, alla periferia della città. Nonostante l’alt intimato dalla Polizia, la donna non si è fermata, ma anzi ha proseguito la corsa, andando a sbattere contro l’auto degli agenti che nel frattempo l’avevano sorpassata, causando lesioni ad uno di loro giudicate guaribili in 7 giorni. 

I tre sono stati portati in questura dove i due uomini sono stati arrestati per lesioni aggravate; inoltre, la donna è stata denunciata insieme al marito per possesso di armi o di oggetti atti ad offendere e l’altro uomo per ricettazione. Una denuncia per detenzione ai fini di spaccio è scattata anche per la vittima, in quanto, in ospedale, dai vestiti sono saltati fuori 9 involucri, contenenti cocaina per oltre 7 grammi.