Spalletti ct dell’Italia: quanta Toscana nel suo staff, da Baldini a Sinatti

L’ex allenatore del Napoli porta in azzurro i suoi fedelissimi. E il carrarino Buffon sarà capo delegazione

Il neo ct della Nazionale Luciano Spalletti

NapoliÂ?s Italian coach Luciano Spalletti during the Italian Serie A soccer match Genoa Cfc vs Ssc Napoli at Luigi Ferraris stadium in Genoa, Italy, 29 August 2021 ANSA/SIMONE ARVEDA

Firenze, 29 agosto 2023 – Appuntamento a Coverciano per l’esordio di Luciano Spalletti come commissario tecnico della Nazionale di calcio italiana. L’ora x scatta domenica 3 settembre, quando comincerà il raduno degli azzurri. Un nuovo inizio, con un nuovo allenatore dopo l’addio di Roberto Mancini che allenerà l’Arabia Saudita. Un nuovo inquilino dunque per il centro tecnico fiorentino, “casa” della Nazionale. Spalletti e la Figc hanno ufficializzato anche lo staff che affiancherà il tecnico di Certaldo. Uno staff in cui c’è tantissima Toscana. 

Con Spalletti ci saranno i due storici collaboratori, che con lui hanno iniziato, uno in panchina e l'altro in campo, fin dai tempi dell'esordio da allenatore a Empoli (95-96): il vice Marco Domenichini, spezzino, 65 anni, da 26 accanto al tecnico di Certaldo, che da Empoli lo ha seguito sempre fino a Napoli, passando per Genova (Sampdoria), Venezia, Udine, Ancona, di nuovo Udine, Roma, San Pietroburgo, ancora Roma, Milano (Inter) e Napoli.

E Daniele Baldini, nel ruolo di assistente tecnico, 59enne di Montemurlo (Prato), che nell'Empoli di Spalletti era un punto fermo nella difesa e poi ha raggiunto il suo ex tecnico nella prima esperienza a Roma (2005). L'ultimo arrivato tra gli assistenti tecnici, con il Ct dalla scorsa stagione a Napoli, è Salvatore 'Sasà' Russo, salernitano, classe '71, una lunga carriera tra Serie B e C (e una stagione in A), con Spalletti nel 2000 ad Ancona, anche lui con un'esperienza a Empoli, da vice Martusciello nel 14-15.

Così come l'aretino Francesco Sinatti (preparatore atletico), che l'anno prima, con Sarri, aveva iniziato a lavorare nel calcio proprio al 'Castellanì, prima di seguire il 'Comandante’ a Napoli, dove ha poi conosciuto due anni fa l'attuale Ct. Entra nello staff come preparatore atletico anche Franco Ferrini, oltre vent'anni di esperienza nel mondo del calcio e già nello staff di Spalletti all'Inter.

A lavorare con i portieri sarà invece Marco Savorani, romano, 58 anni, uno scudetto Primavera (Roma, '84), e tanti anni tra i pali prima di passare ad allenare, in bacheca due premi come miglior preparatore dei portieri (2016 e 2017 alla Roma). Dopo l'esperienza con Conte al Tottenham (2 anni), da questa stagione è nello staff di Vincenzo Italiano alla Fiorentina e si dividerà tra i Viola e la Nazionale.

Un altro ex Empoli è Alessandro Pane, centrocampista consacratosi proprio in Toscana a inizio anni '90, che in Azzurro ha già vissuto due stagioni da tecnico dell'Under 19 (2013-14 e 2014-15): per lui il ruolo di osservatore insieme a Giorgio Venturin e Marco Scarpa.

Marco Mannucci, dal 2016 nel Club Italia, e Renato Baldi saranno infine i match analyst. A guidare la delegazione azzurra, come già ufficializzato nelle scorse settimane, sarà Gianluigi Buffon, primatista di presenze in Nazionale (176), che aveva lasciato a marzo 2018 dopo l'amichevole di Manchester con l'Argentina

Continua a leggere tutte le notizie di sport su