Pistoiese - Piacenza
Pistoiese - Piacenza

Pistoia, 18 ottobre 2020 - E vittoria fu. Alla quinta giornata la Pistoiese coglie il suo primo successo: un 2-1 sul Piacenza colto in zona Cesarini. È la Pistoiese che inizialmente prova a fare la partita, con gli emiliani guardinghi, schierati col modulo 4-5-1, pronti a ripartire in contropiede. Al 5’ cross dalla trequarti destra di Palma, ma Babbi manca la deviazione vincente sotto misura. Al 16’ tentativo dalla distanza di Pierozzi, col pallone che finisce abbondantemente sopra la traversa della porta difesa da Vettorel. Al 19’ arancioni in vantaggio: Gucci, insolitamente largo a sinistra, serve un delizioso assist, indirizzando il pallone con la testa al centro del campo.

Capitan Valiani, in corsa, si avventa sulla sfera e dal limite dell’area di rigore scocca il destro vincente. Pallone alla sinistra di Vettorel e 1-0 per i padroni di casa. Un gran bel gol del calciatore che, ai tempi di Bologna, gelò il Milan alla prima in serie A di Ronaldinho. Al 36’ ancora Valiani tenta la via del gol su calcio di punizione, ma Vettorel smanaccia in angolo. Al 40’ Corradi sparacchia alto dai 18 metri: un destro senza pretese il suo. Al 41’ buona chance per Corbari, che da dentro aerea calcia in diagonale dalla destra, ma manca lo specchio di porta. La ripresa parte bene per i locali, che al 4’ con Pierozzi sfiorano il raddoppio: il centrocampista batte di prima intenzionale in diagonale dalla destra nei sedici metri: un esterno destro davvero pregevole. Al 9’ gol annullato a Bruzzone, che si aggiusta il pallone con le mani sulla linea di porta.

Gara giocata prevalentemente a metà campo, con gli ospiti maggiormente offensivi rispetto alla prima frazione di gioco. Al 19’ Ghisleni, da buona posizione, spreca calciando alto. La Pistoiese, comunque, è in netto miglioramento rispetto alle prime partite. Al 22’ Cesarini, servito da Gucci, colpisce la base del palo alla sinistra di Vettorel, con un bel destro in corsa. Al 26’ bella triangolazione Pierozzi, Gucci, Pierozzi con quest’ultimo che si divora il raddoppio, chiudendo troppo il destro dinnanzi a Vettorel: palla che termina sul fondo.

La Pistoiese commette l’errore di non chiudere l’incontro. Al 40’ Simonti tocca il pallone con la mano nei sedici metri, deviando una conclusione di Pierluigi Simonetti: Miceli trasforma il penalty con un tiro che spiazza Vivoli. Pare che la Pistoiese debba rimandare ancora una volta l’appuntamento con i 3 punti. E invece al 46’ calcio piazzato di Cesarini e Chinellato, appena entrato, riporta avanti nel punteggio gli uomini allenati da Frustalupi. Splendida la sua deviazione aerea. Un successo che premia i padroni di casa, che non rubano niente, ma che certo sa di beffa per gli emiliani, ormai convinti di aver conquistato un punto.
PISTOIESE – PIACENZA 2-1
PISTOIESE (3-4-2-1): Vivoli; Mazzarani, Camilleri, Solerio; Pierozzi, Spinozzi (42’ st Cerretelli), Lorenzo Simonetti (15’ st Mal), Simonti; Tempesti (30’ st Stoppa), Valiani (15’ st Cesarini); Gucci (42’ st Chinellato).
In panchina: Toselli, Llamas, Salvi, Romagnoli, Cavalli, Renzi, Rondinella.
Allenatore: Frustalupi.
PIACENZA (4-5-1): Vettorel; Pierluigi Simonetti, Bruzzone, Battistini, Visconti; Ballarini (1’ st Ghisleni), Corbari (28’ st Miceli), Palma (38’ st Lamesta), Corradi (28’ st Galazzi), Gonzi; Babbi (10’ st Villanova).
In panchina: Stucchi, Martimbianco, Renolfi, D’Iglio, Losa, Saputo, Siani.
Allenatore: Lunardon .
ARBITRO: Collu di Cagliari .
RETI: 19’ pt Valiani; 41’ st Miceli su calcio di rigore, 47’ st Chinellato.
NOTE: giornata nuvolosa, terreno in pessime condizioni, spettatori circa 350. Ammoniti: Pierluigi Simonetti, Camilleri, Bruzzone, Battistini. Angoli: 9-6 per la Pistoiese. Recupero: 1’ pt + 4’ st.









Gianluca Barni