Un momento della pedalata in autostrada del 2017 (Fotocronache Germogli)
Un momento della pedalata in autostrada del 2017 (Fotocronache Germogli)

Firenze, 8 maggio 2019 - Cinque mini-tappe per provare, per un giorno, l'ebrezza di essere un ciclista del Giro d'Italia. Bastano un minimo allenamento e una bicicletta per partecipare al "Giro nel Giro", l'iniziativa parallela al Giro d'Italia. Cinque bellissime giornate di sport per tutti gli amanti della bicicletta sponsorizzate da Autostrade per l'Italia, che è uno dei partner storici della corsa rosa. Cinque momenti per godersi il patrimonio artistico e naturalistico dell'Italia.

Del resto, il Giro è anche questo, un'occasione per ammirare angoli unici del nostro Paese. Tutte le corse sono a velocità controllata e saranno sorvegliate dall'organizzazione del Giro e dalle forze dell'ordine, per giornate all'insegna del divertimento ma anche della sicurezza stradale. Le cinque tappe si svolgono in cinque altrettanti luoghi storici italiani e sono tutte a maggio. Due di queste sono in Toscana, con un omaggio alla regione che ospita due arrivi e due partenze in questa edizione 2019. Iscriversi è semplice, basta collegarsi al portale di Edu, che gestisce le iscrizioni. Che sono completamente gratuite e prevedono anche un buffet-ristoro per i ciclisti. Da Vinci a Tivoli, da Ravenna all'autostrada panoramica tra Firenze e Bologna, non c'è che l'imbarazzo della scelta per trovare il percorso adatto alle proprie esigenze. Ma ecco le cinque tappe.

Tappa n° 1 – 13 maggio 2019
Vinci - Centro storico di Firenze (Piazzale Michelangelo): 47 Km + ritorno

La pedalata prenderà il via alle 9.30, i partecipanti potranno raggiungere il Punto di passaggio obbligatorio (lo stesso, cioè, dal quale prende il via ufficialmente la tappa del Giro d’Italia) a partire dalle ore 8.00. E’ qui che sarà organizzato l’accredito con la
consegna dei materiali necessari alla pedalata (pettorina, cappello, zainetto, numero per ciclista partecipante e bicicletta, ecc.) Concluse le operazioni di accredito, gli amatori potranno trascorrere nel Villaggio ufficiale il tempo a disposizione prima di inforcare la bici. Il percorso, non agonistico a velocità controllata, seguirà inizialmente quello previsto per la tappa del Giro in partenza da Vinci. Il Gruppo salirà poi sulla collina di Vinci, attraversando Empoli e Montelupo Fiorentino, per raggiungere il Centro di Firenze. Qui il gruppo di partecipanti avrà un’ora di pausa da dedicare alle bellezze del Centro storico, visto da Piazzale Michelangelo, ristorandosi nei corner allestiti da Autostrade per l’Italia prima di ripartire in sella alla volta di Vinci e percorrere a ritroso gli ultimi 42 kilometri per chiudere la tappa di Giro nel Giro.

Tappa n° 2 – 15 maggio 2019
Frascati – Tivoli (Villa Adriana) – 31 km + ritorno 

Come tutte le tappe de Il Giro nel Giro, anche questa avrà inizio dal Punto ufficiale di Partenza del Giro d’Italia. Nel centro di Frascati, il ritrovo degli appassionati iscritti sarà alle 9 per partire alle 11.25 (orario di partenza del Giro alle 13.55) con tutto il tempo a disposizione per visitare il Villaggio ufficiale dopo le operazioni di accredito. La pedalata ha una durata prevista di 2.15 ore su un percorso di 62 km complessivi (andata e ritorno), per raggiungere Villa Adriana a Tivoli. Questa corsa prevede una difficoltà medio/bassa, ideale per i meno allenati che vogliano partecipare a una giornata unica, da trascorrere all’insegna dello sport e dell’arte. Attraversando le zone di Monte Porzio Catone, Colonna, Zagarolo, Gallicano nel Lazio, i ciclisti giungeranno alla meta di Tivoli. Qui la meravigliosa Villa Adriana aprirà loro le porte per una visita prima di ripartire, dopo una sosta di ristoro a base di frutta e bevande energetiche, alla volta di Frascati.

Tappa n° 3 – 21 maggio 2019
Ravenna – Sant’Apollinare in Classe – 10 km + ritorno 

Punto di ritrovo per la pedalata di Giro nel Giro previsto alle 9 al Punto di partenza ufficiale del Giro d’Italia. La pedalata prenderà il via alle 11.10, anticipando di due ore e mezza la partenza ufficiale. Una volta concluse le operazioni di accredito, i partecipanti
potranno visitare e intrattenersi nel Villaggio del Giro d’Italia, prima che lo speaker annunci l’avvio della pedalata che dal centro attraverserà la città di Ravenna per raggiungere Sant’Apollinare in Classe. La durata della corsa è di 40 minuti, su un percorso
complessivo di 20 km, a bassa difficoltà, ideale anche per chi, non necessariamente allenato, voglia vivere l’esperienza del giro e approfittare dell’occasione per una visita ai Monumenti Paleocristiani di Ravenna. La pausa di un’ora e mezza consentirà, infatti, di visitare almeno alcuni degli otto monumenti Unesco, dopo un ristoro organizzato da Autostrade nella location di destinazione.

Tappa n° 4 – 25 maggio
Barberino del Mugello andata e ritorno (Panoramica A1) – 36 Km

Non poteva mancare la pedalata amatoriale da cui origina l’idea dell’iniziativa Il Giro nel Giro. Nello spettacolare scenario appenninico dell’A1 Panoramica, tra Firenze e Bologna, le ruote di oltre 1000 cicloamatori scivoleranno sull’asfalto dell’Autostrada del Sole e daranno vita alla quarta edizione del “Giro in A1 Panoramica”, sulla prima “autostrada turistica” d’Europa con i suoi 33 chilometri che collegano Barberino di Mugello e Rioveggio. I cicloamatori percorreranno un circuito sull’Autostrada del Sole, da Barberino a Pian del Voglio e ritorno, per un totale di 36 chilometri (il tratto interessato sarà ovviamente chiuso al traffico veicolare, che passerà per la Direttissima). Una gara ormai classica, che si rinnova per il quarto anno consecutivo.

Tappa n° 5 – 31 maggio
Treviso – Maser – 31 km + ritorno 

Il raduno degli appassionati per la tappa di Treviso è previsto alle 8, per le operazioni di accredito. La partenza del Giro nel Giro è fissata alle 10.20, due ore prima della partenza reale del Giro d’Italia. La durata della corsa è di 2.15 ore, su un percorso a medio/bassa difficoltà di 62 kilometri totali, 31 per raggiungere Maser, location di arrivo della corsa. A destinazione i ciclisti potranno intrattenersi nei corner di ristoro appositamente allestiti per la loro pausa e visitare Villa Barbaro, a Maser, tra quelle del Palladio nel Veneto e che al suo interno ospita uno dei più straordinari cicli di affreschi del Cinquecento Veneto realizzato da Paolo Veronese.