Siena-Como
Siena-Como

Siena, 7 dicembre 2019 - Il Siena torna al successo casalingo che mancava dallo scorso 23 ottobre (2-0 alla Pianese) e batte il Como nell’anticipo del Franchi. Una gara difficile per i ragazzi dello squalificato Dal Canto e decisa da una prodezza di D’Auria nonostante un avversario ridotto in dieci per più di 70 minuti. La gara era iniziata con il Siena pimpante e i lariani molto aggressivi fin dalle prime battute. Ne fa le spese un nervosissimo Peli che nel giro pochi minuti si prende due cartellini gialli.

Per il Como ci prova Miracoli (26’) su punizione, ma il mancino dell’attaccante esce alla destra di Confente. Dall’altra parte Guidone ci prova di testa alla mezzora, ma Vassallo non arriva all’appuntamento con la torre del compagno. La palla gol migliore del primo tempo però è per il Como, che non sembra affatto in inferiorità numerica. Gabrielloni (41’) è bravo ad incunearsi nella difesa di casa, bravissimo Confente a stoppare il destro dell’attaccante. La squadra di Banchini pur senza un elemento non cambia atteggiamento e si fa vedere ancora dalle parti di Confente ad inizio ripresa con Raggio Garibaldi che cerca Miracoli, cross troppo lungo.

Per sbloccare la noia del Franchi ci vuole una giocata di D’Auria (quarto gol in campionato) che si accentra e calcia di destro dal limite: 1-0. Bianconeri ad un passo dal raddoppio un paio di minuti dopo: D’Auria e Guberti confezionano un assist al bacio per Guidone che però è sfortunato, visto che la palla si stampa sul palo a Facchin battuto. Nel finale il Como si fa più coraggioso ma concede qualcosa nelle ripartenze. Gara che quindi resta in bilico fino al recupero, considerando anche un contropiede Gerli-D’Auria vanificato dal recupero della difesa azzurra. Il destro al volo di Gabrielloni (46’) va alto.

È l’ultima emozione, vince la Robur che adesso può pensare alla Coppa Italia, mercoledì contro la Ternana.

Guido De Leo

ROBUR SIENA (4-3-2-1) Confente; Lombardo, D’Ambrosio, Baroni, Migliorelli; Serrotti, Arrigoni (41’st Gerli), Vassallo (42’st Da Silva); D’Auria, Cesarini (42’pt Guberti); Guidone (34’st Polidori). Panchina: Ferrari, Buschiazzo, Setola, Panizzi, Oukhadda, Andreoli, Campagnacci, Ortolini. Allenatore Belmonte (Dal Canto squalificato).

COMO (3-5-2) Facchin; Bovolon, Crescenzi, Solini (20’st De Nuzzo); Peli, Marano, Bellemo, Raggio Garibaldi (38’st Celeghin), Iovine; Gabrielloni, Miracoli (28’st H’Maidat). Panchina: Zanotti, Ferrazzo, Sbardella, Bolchini, De Nuzzo, Bianconi. Allenatore Banchini. Arbitro: Angelucci di Foligno (Somma-D’Apice). Ammoniti: Peli, Vassallo, D’Auria, Espulso: Peli (20’pt). Recuperi: 1 e 4. Angoli: 6-3 Rete: 17’st D’Auria. Spettatori: 1971 abbonati (565 paganti).