Vandalizzata auto per gli anziani. Gravi danni al mezzo dell’Auser

Una panchina e altri oggetti lanciati contro il veicolo dell’associazione di volontariato. Colpita anche la vetrina di Mondo Mangione. De Angelis: "Un attacco alla solidarietà, temo che sia stato premeditato".

Vandalizzata auto per gli anziani. Gravi danni al mezzo dell’Auser
Vandalizzata auto per gli anziani. Gravi danni al mezzo dell’Auser

Una panchina di ferro scaraventata contro l’auto del trasporto sociale e una vetrina vandalizzata. È stata una notte movimentata quella fra venerdì e sabato nella zona del piazzale di via Tolomei all’Acquacalda. L’auto dell’Auser di Siena è stata colpita con una panchina di ferro e i cristalli sono stati sfondati anche con altri oggetti (un vaso di coccio, alcune piastrelle legate insieme con nastro adesivo), mentre contestualmente sono stati danneggiati due vetri del negozio della cooperativa Mondo Mangione. La zona raccoglie fra l’altro gli uffici dell’anagrafe comunale, la bocciofila, e poco più lontano un centro anziani.

"Siamo sconvolti perché son gesti sì di vandalismo, ma anche di disprezzo delle attività solidali – afferma Giuliana De Angelis, presidente dell’Auser comunale –. Stamani sono andata alla sede insieme a un altro operatore e ci siamo trovati davanti la scena di una panchina scaraventata sulla macchina, il vetro del passeggero spaccato e quello del lunotto posteriore distrutto". Va fatto presente che l’auto in questione è dotata di alcune scritte che la rendono subito riconoscibile come di proprietà dll’associazione che si occupa di servizi sociali agli anziani.

"Io l’ho visto come un attacco a qualcosa di alternativo e solidale – spiega De Angelis –, perché anche Mondo mangione è una cooperativa green, e noi facciamo solidarietà a tutto tondo. Dentro la macchina abbiamo trovato tre pezzi di mattonelle legate con lo scotch; crediamo che siano venuti proprio con l’intenzione di fare danno, secondo noi c’è stata premeditazione in questo atto".

La pensa diversamente Carlo Del Sanna, nel cda di Mondo Mangione: "A noi hanno rotto la parte esterna di due vetri, se ci fosse stata premeditazione avrebbero potuto fare molti danni – dice –. Mi è sembrato un semplice atto vandalico fatto da persone incavolate con il mondo".

La risposta del Comune è stata immediata: "L’assessora Micaela Papi ci ha contattati subito e, dato che le forze dell’ordine ci avevano detto di spostare l’auto, lei ha messo a disposizione il suo garage. Ha fatto un gesto nobile, è stato commovente", commenta De Angelis.

"Sono rimasta scioccata dalla grave azione. Tutto il mio supporto va all’Auser, che è un riferimento importante per la città – afferma l’assessore al sociale Micaela Papi –. La polizia municipale sta cercando di capire come sono avvenuti i fatti, sul posto non ci sono telecamere. Spero che sia stato un atto volto non specificamente a colpire l’associazione".

Le preoccupazioni riguardano soprattutto l’immediato futuro del servizio di trasporto sociale che l’Auser offre a cittadini e migranti. "Noi abbiamo solo quella macchina, finché non arriverà quella nuova il servizio sarà fermo – constata De Angelis –. Molto probabilmente si dovrà attendere l’anno nuovo per la ripresa dell’attività con il mezzo riparato".

L’Auser senese ha alle spalle un altro episodio di vandalismo, subìto circa sei anni fa, quando la porta della vecchia sede nel vicolo delle Scotte era stata sfondata ed era stato portato via del denaro. Una ferita che si è subito riaperta. "Hanno colpito un’altra volta la solidarietà – osserva De Angelis –. Noi tenevamo l’auto nel piazzale in accordo con il Comune, in modo da averla pronta per qualsiasi evenienza. Anche quando arriverà la nuova auto a questo punto dovremmo trovare un altro posto dove metterla, e penso sia il caso di installare le telecamere".