Il comandante della Municipale Cosimo Tafuro
Il comandante della Municipale Cosimo Tafuro

Siena, 12 aprile 2021 - Ha fatto i bisogni in Pantaneto. In pieno giorno, perché a suo dire i bar erano chiusi. Ma questa volta una pattuglia della Municipale l’ha visto e dopo averlo multato ha fatto quello che tutti i senesi da tempo auspicano contro l’inciviltà dilagante delle persone: l’uomo, straniero che vive però in città, ha dovuto pulire.

E rimettere in ordine dove aveva sporcato. Un segnale forte mandato dal comandante Cosimo Tafuro dopo l’atteggiamento vergognoso tenuto da alcuni cittadini che hanno scambiato le strade del centro ( e non solo visto che è accaduto anche sabato poco prima delle 13 a due passi dalla rotonda di Massetana Romana) per un bagno a cielo aperto.

Vedi il caso di piazzetta Mori, due passi dal Campo, denunciato con forza. Oppure quanto accaduto alla Lizza qualche settimana fa nel primissimo pomeriggio. 

La sanzione è stata elevata venerdì per la violazione dell’articolo 5 del Regolamento di Polizia municipale che attiene agli atti contrari al decoro urbano. Urinava in via Pantaneto ma è stato pizzicato, intorno alle 18.30, perché il comandante ha intensificato i controlli, anche in borghese, per perseguire questi illeciti.

Si vigila in abiti civili, oltre che sul rispetto delle regole anti-Covid 19, anche sulla tenuta al guinzaglio dei cani e sulla pulizia delle loro feci, sul conferimento indiscriminato di rifiuti. Lo straniero , 40 anni, che era da solo, ha provato a giustificarsi dicendo che in quel momento i bar erano tutti chiusi.

Non vedeva alternative a fronte del bisogno urgente. Ma è stato multato – pagherà 100 euro –, soprattutto si è dovuto rimboccare le maniche per togliere l’ennesimo ‘lago’ che i residenti devono bypassare camminando nel centro storico.