RiCreazione, lotta al divario digitale. Laboratori didattici nelle scuole

Il progetto della Fondazione Mps e la onlus ’Con i bambini’ per combattere la povertà educativa .

RiCreazione, lotta al divario digitale. Laboratori didattici nelle scuole
RiCreazione, lotta al divario digitale. Laboratori didattici nelle scuole

Laboratori didattici a scuola ma anche sul territorio, presso le cooperative e associazioni che aderiranno, per combattere la povertà educativa giovanile e il ‘digital divide’, ovvero per un uso diffuso ma consapevole degli strumenti digitali: sono al centro di RiCreazione, progetto selezionato da ‘Con i Bambini Impresa sociale’ – onlus partecipata dalla Fondazione con il Sud -, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile; il progetto a livello locale è cofinanziato da Fondazione MPS. E’ un percorso didattico rivolto ai ragazzi delle scuole medie senesi, della durata di tre anni, con avvio dai 350 studenti del comprensivo 1 di Poggibonsi e istituto Insieme di Montalcino – ma che allargherà strada facendo la sua platea -, che si propone di contrastare gli impatti negativi che la pandemia e le restrizioni alla socialità hanno avuto sui minori, a partire da quel digital divide che è stato tecnico ed educativo.

"In questo caso la Fondazione Mps ha attratto risorse sul territorio – sottolinea il presidente Carlo Rossi -. Attraverso le iniziative in cofinanziamento promosse dall’impresa sociale Con i Bambini, la Fondazione Mps ha facilitato la partecipazione di soggetti del terzo settore, attivando un effetto moltiplicatore: ai 400 mila euro assegnati al programma RiCreazione, FMps ha aggiunto ulteriori 400 mila euro".

Capofila dell’iniziativa è la cooperativa Comunità e Persona Infanzia: "Aumentare, sviluppare, accompagnare – spiega la presidente Valentina Carloni - sono le tre azioni della sfida attuale che ci porterà a lavorare, attraverso laboratori, con gli adolescenti per un uso migliore e consapevole degli strumenti digitali’. "Il progetto RiCreazione – aggiunge il project manager Emanuele Gambino – offre un percorso pluriennale sul territorio che punta a potenziare competenze digitali e a far crescere consapevolezze e benessere dei ragazzi nell’uso delle tecnologie digitali". Il progetto si completa con la mostra itinerante What the Future Wants, prima iniziativa di Ricreazione, che coinvolgerà dapprima le scuole partner, l’istituto Comprensivo 1 di Poggibonsi e Insieme di Montalcino: "Una mostra interattiva – precisa Ippolita Lorusso, presidente dell’agenzia formativa Metrica - che offrirà lo strumento e l’opportunità per i giovani di fermarsi a riflettere su ciò che significa crescere in un mondo digitale, di porre domande critiche sulla tecnologia e sul nostro futuro".

Paola Tomassoni